25/07/2011 di Pitch

Giovani polsi decadenti, belli e sinceri, inseguono il flusso delle fragili speranze verso un orizzonte che è il loro suono lontano. Tracciare la rotta di un viaggio breve che lascia una scia spuria di devastanti sensazioni è egregia virtù. Efficaci melodie vocali intrecciate a chitarre come precipitose stelle cadenti, gli Young Wrists hanno la solida capacità di dirigere ogni singola nota. Delicati muri elettrici, eteree dissonanze e sovrapposizioni dal sapore analogico regnano in una perfetta tesa armonia.

Non e' facile amare la vita ferocemente.

Reazione allo stato delle cose attraverso una visione distaccata, percepito come sintomo impuro. Vibrazioni che trapassano il petto, palpitano i riverberi, sinfonie estive madide di ricordi che attraggono come profumi vinilici. Delicati ritmi che affogano in un canto malinconico: nostalgiche nenie di sirena che celebrano disillusioni e affondano miti. Evocazioni umide e feedback emotivi proclamano attraverso una svelata insoddisfazione il naufragio dei sensi: perdersi o ancorarsi è come una fuga dal paradosso.

Ciò che non saremo più sono già distaccati déjà-vu, uno strano strum und drang ormonale dettato dalla chimica, fisiologico. Suoni umori rumori di una vita collisa che rompe il sincronismo tra appartenenza e sintonia apparente. Nichilismo romantico che accende i fervori assopiti e risveglia distanze. Non è negazione ma ricerca della verità, naturale istinto universale. Fuga disincantata dal labirinto collassato, profonda passione che lacera e lascia cicatrici su polsi ricuciti e pulsanti di malata salute.

Come andrà a finire, non ci è dato saperlo.
Non è facile odiare la vita ferocemente.

Canteremo i loro inni al dolore, non quello fisico è ovvio ma quello vivido e cerebrale.

Commenti (4)

  • leo brazow 19/07/2011 ore 19:32 @leoge9se

    suonano come gli smiths! grandissimi!!!

  • MARCU 25/07/2011 ore 13:53 @marcu

    Non bestemmiare leoge9se...
    Non basatano due arpeggini per suonare come Marr!

    ciao

  • Cesar P. 25/07/2011 ore 20:12 @cesareparmiggiani

    Interessanti, non capisco una parola e il modo di cantare , oltre a ricordarmi un po' una dolores o'riordan in acido, dopo un po' mi frastorna... però interessanti... e gli Smith non sono un paragone molto calzante.

  • Point Break 02/08/2011 ore 08:49 @pointbreakrock

    Ecco, non bruciamoli prima del tempo. Hanno del gran talento ma... lasciamoli vivere sereni ;-)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati