Biografia Assalti Frontali

Biografia Assalti Frontali

band
Rap, Hip-Hop 

Roma, Lazio

Gli Assalti Frontali sono un gruppo underground rap italiano di Roma, nato nel 1990, noto per l'impegno politico.

Gli Assalti Frontali nascono nel 1991 dalle ceneri del collettivo musicale romano Onda Rossa Posse (ORP), sorto, sul finire degli anni ottanta in seno all'emittente radiofonica romana Radio Onda Rossa. Il 15 giugno 1990 pubblicano il minialbum Batti il tuo tempo, prima uscita discografica del gruppo e uno dei primissimi dischi di hip hop cantato in italiano. Nonostante l'autoproduzione e una distribuzione indipendente, soprattutto nei centri sociali e nelle "situazioni di movimento", il disco ottiene un grandissimo successo e vende circa diecimila copie, facendo esplodere in Italia il cosiddetto fenomeno delle posse. Tra il 1991 e il 1993, dall'esperienza dell'Onda Rossa Posse nascono due gruppi: AK47 e Assalti Frontali.

Assalti Frontali era il nome scelto per l'etichetta che avrebbe curato le produzioni discografiche dell'Onda Rossa Posse. Poco dopo l'uscita del disco, nel settembre 1990 l'Onda Rossa Posse si scioglie: Assalti Frontali diviene il nome del nuovo gruppo. Nel 1991, il gruppo, sotto il nome di Uniti contro la guerra incide e pubblica Baghdad 1.9.9.1., singolo contro la Guerra del Golfo che conferma gli Assalti Frontali come una realtà importante dell'hip hop underground italiano. Nel luglio 1992 la band pubblica il primo album, Terra di nessuno, primo LP di rap in italiano; viene venduto ad un prezzo politico (e imposto) di 17.000 lire riscuotendo molti favori nello stesso ambiente.

Continua a leggere Assalti Frontali su Wikipedia.

aggiungi ai tuoi preferiti