album Loops in Cage - Split

Split Loops in Cage


2017 - Elettronico, Electro, Ambient

Paolo Tarsi
Articoli
0
Concerti
0

Tracklist

00:00
 
00:00

Descrizione a cura della band

L'anima dell'aleatorietà. Ovvero, come decidere le sorti di un'opera – della sua esecuzione – giocando a dadi. Ma dadi triangolari, perché tre è un numero (ed un'entità) fondamentale per Marcel Duchamp, il creatore di “Erratum Musical”, l'opera che il compositore avant pop Paolo Tarsi e il duo elettronico audio/video Fauve! Gegen A Rhino si sono divertiti a rielaborare e riattualizzare, sull'onda di quanto fatto per il progetto “Dream in a landscape” realizzato ad inizio 2015 per l'etichetta Trovarobato Parade. Campionatori, pattern di organo, arpeggiatori. E lanci di dadi, continui, ogni trenta secondi per nove volte: 4'30” totali, un omaggio ai 4'33” celeberrimi di John Cage tolti 3”. Perché il 3, apprezzerebbe Duchamp, resta magico ed irrappresentabile.

“Loops in Cage” prende forma direttamente dalle sessions di “Dream in a landscape”, l’album incentrato su due brani di John Cage su cui ruotava il concept dell’intero lavoro: Dream e In a landscape, entrambi del 1948. Un’immersione totale nell’universo di Cage, ma anche nella techno e nella Kosmische Musik, per creare qualcosa che potesse suonare come frutto di questo tempo, anche se eterno fin dalla sua origine, unendo il calore dell’organo Hammond a variazioni space, con tinte ambient ed escursioni psichedeliche stile ‘Seventies’.

Quest’ultimo lavoro, che vede affiancare nuovi remix su opere musicali di John Cage e di Marcel Duchamp, esce in allegato al numero 14 della rivista “BAU Contenitore di Cultura Contemporanea”, pubblicato in una edizione limitata di 180 copie.


Paolo Tarsi, dopo essersi specializzato nello studio della composizione con il Premio Oscar Luis Bacalov, ha preso parte in veste di interprete/compositore a perfomance presentate in aeroporti, loft, gallerie e musei d’arte contemporanea quali il Maxxi (Roma), Centro Arti Visive Pescheria (Pesaro), Marcovaldo (Parigi) e in luoghi di culto della musica contemporanea come lo Spectrum di New York. Ha realizzato inoltre lavori per il cinema, video-opere, e installazioni per la filmArche di Berlino, Herbert Art Gallery & Museum di Coventry (UK) e il Musma di Matera. Collabora con musicisti dell’attuale scena elettronica, jazz, rock e hip hop provenienti da formazioni quali Afterhours, Area International POPular Group, Calibro 35, Litfiba, Diaframma, CSI, CCCP, Fauve! Gegen A Rhino, Zona MC, etc.

Fauve! Gegen a Rhino (letteralmente tradotto: Belva! Contro un Rinoceronte) è un progetto di elettronica audio/video formato da Andrea Lulli e Riccardo Gorone. Alle loro spalle hanno un primo LP autoprodotto: Geben, un LP prodotto da Tannen Records intitolato Namegivers’ Avenue (2011) e una trilogia di EP dal titolo Pòlemos uscita per l’etichetta Bedevil Music di John Wills membro dei LOOP e Pumajaw (2012). Il gruppo ha partecipato a festival di musica e di arte (Biennale Internazionale Mediterranea 16, Je T’aime Festival, No Fest, Contemporary Jukebox, Indie Rocket Fest, OLE Festival, Rimusicazioni Film Festival, Umbria Libri 2014) e ha condiviso palchi con musicisti internazionali DD/MM/YYYY, Tom Greenwood (Jackie O’ Motherfucker), Luke Abbott, Pumajaw, Filastine, l’inaugurazione della mostra di Yona Friedman Progetti per Venezia, e una collaborazione con il land artist britannico Chris Drury per una per-formance nel parco di opere d’arte ambientali Artesella dal titolo Physis ispirato alla sua opera Mushroom Cloud; hanno partecipato al progetto UltraUltraRed all’interno della pubblicazione libro/disco UltraUltraRed 10 hypoteses on 10 preliminary theses on militant sound investigation (edito da Viaindustriae publishing).


Artist: Paolo Tarsi / Fauve! Gegen A Rhino
Title: LOOPS in CAGE
Label: BAU
Release date: 1 luglio 2017

Tracklist:

1. Dream mix (29:44)
2. In a landscape mix (31:12)
3. Erratum Musical [single edit] (4:30)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati