Disco del giorno
album Egeeo - Egeeo
Egeeo
Video
0
Concerti
0

Tracklist

00:00
 
00:00
Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

L'ep è composta da 5 brani il cui sound si muove tra la new wave e il dream pop. Le chitarre riverberate e le tastiere non cercano mai il tecnicismo ma provano a stimolare l'immaginazione e le emozioni attraverso sentieri di suono sospesi. La batteria è spesso incalzante ma segue il percorso della musica senza sovrapporsi. E' l'insieme dei suoni che crea la canzone.
La tematica principale del disco è la contrapposizione tra
l’idealizzazione e la prassi e il non volersi arrendere rimanendo
ostinatamente attaccati alle illusioni.
Il sound e le liriche si muovono tra le stelle di una notte d’estate e
il nero di un oceano in tempesta.
A grandi promesse e idealizzazioni seguono risposte incomplete
che generano disincanto e distruzione.
Non si sviluppa comunque una
rassegnata malinconia ma al tradimento dell’ ingenuità
si scatena il nubifragio. Se l’uomo è un naufrago in balia di questi
oceani emotivi allora importante è spogliarsi senza sapere in
anticipo se si comincerà a volare o si annegherà.
Il vero dramma infatti non è la sofferenza causata dalle emozioni ma la nevrosi
causata dalla repressione delle stesse. Queste andrebbero
liberate, trasfigurate e descritte perché nascondendole se ne
diventerebbe schiavi.
La solitudine non si trasforma in cinismo ma rimane
ancorata ad una forza emotiva che può risultare positiva o
negativa, vitale o mortifera ma comunque mai disincantata, mai
distaccata.
Ci si spoglia da ogni mediazione e si cerca di rispondere alla disperazione quotidiana
con audacia senza nascondersi dietro le parole.
L’ ep è quindi un percorso costruttivo di trasformazione della
sofferenza in qualcosa di costruttivo e si spera poetico perché
l’unico modo per liberarsi dal dolore è trasformarlo.

Credits

Registrato presso " piano b progetti sonori", Roma.

Alessandro Cavarra: Voce, chitarre, tastiere, basso
Cristiano Tonnicchi : Batteria
Testi di Alessandro Cavarra

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati