10 invenzioni che hanno cambiato la musica

L'eco a nastro

L'eco a nastro

Già usato da sperimentatori come Karlheinz Stockhausen e Edgard Varèse, il nastro magnetico ha certamente un ruolo importante nella storia della musica. Il primo modello pensato per tutti fu messo sul mercato nel 1953 da Ray Butts: si chiamava EchoSonic ed era un amplificatore con, in più, un eco a nastro. Il primo ad utilizzarlo fu il chitarrista di Elvis Presley Scotty Moore.
L'eco a nastro aprì un mondo nuovo ai musicisti: suggerì nuovi sviluppi e nuovi utilizzi del suono elettrico. Tutte cose che poi, dieci anni dopo, diventarono fondamentali per la musica elettronica.


Torna all'album

L'innovazione tecnologica in ambito musicale ha avuto sviluppi affascinanti. Vi raccontiamo dieci momenti in cui l'arrivo di un particolare strumento ha rivoluzionato il modo di suonare o l'idea stessa di fare musica.

Certo non è una lista esaustiva e avremmo potuto citare anche molti altri casi, resta interessante ricordare che molte cose che oggi diamo per scontato - come la semplice possibilità di editare una traccia, o collegare due synth insieme - anni fa rappresentavano una vera e propria sfida. Ecco alcuni esempi.

via

28/09/2015 di Redazione