Gli Ondacaustica propongono un rock italiano dalle atmosfere orientate verso un sound più europeo, pur essendo lontani dal pop-rock nostrano la loro m

Gli OndaCaustica si concretizzano ufficialmente nel marzo del 2010, da un idea di Lorenzo "Oz", autore stesso dei brani.
La ferma volontà nel volere assolutamente una cantante ad interpretare i futuri brani, traccia una via più tortuosa al progetto e infatti trascorre del tempo prima di poter coinvolgere altri musicisti.La prima formazione stabile rimane intatta fino all'estate del 2013, quando per divergenze ideologiche Lorenzo scioglie la band e nel frattempo si impegna in altri progetti musicali, dopo qualche mese Matteo si unisce a ciò che è rimasto del gruppo, mentre Lorenzo si dedica alla ricerca della nuova cantante, nel febbraio del 2014 finalmente arriva Raffaella, ideale per poter riavviare il progetto.Nel 2016 arriva il talentuoso e il più giovane del gruppo Matteo alla batteria.
Riprendono così le registrazioni del secondo album realizzate anch'esse all'Ondacaustika MusicFactory. Gli Ondacaustica oggi promuovono durante le serate nei vari locali e clubs, i propri brani inediti con l'aggiunta di qualche covers "molto rivisitata"... E' proprio dal vivo che la band esprime al meglio la sua essenza, trovando la giusta alchimia tra energia ed emozione................
Con la vecchia line-up Iiniziano a girare nel 2012 i locali della zona, mentre nel gennaio del 2013 si classificano primi al Fight4Music, contest per band emergenti della provincia comasca. Nel giugno del 2013 partecipano al LiveTourContest contest regionale organizzato da Livemusiclombardia, arrivando primi nella classifica generale.Ora gli ex-novo OndaCaustica, potenziati dalle qualità artistiche del nuovo bassista e della nuova cantante, sono impegnati nella realizzazione del loro primo videoclip nonché di nuove composizioni, affiancando la loro attività live a quella di studio.
Il successore del primo album è in fase di realizzazione e vedrà la sua uscita nella fine del 2015. 11 brani dal sapore un pò rock, un pò indie e un pò alternative...trapelano i richiami ai seventies...affiorano lisergiche atmosfere tra arpeggi introspettivi e sonorità emozionali...non si fanno mancare ovviamente brani dal sapore un pò sporco e sanguigno.