Giulia, Gigi, Stefano e Giovanni si scambiano sorrisi da tempo, ma diventano i Jenny Penny Full a fine estate 2013, quando finalmente suonano qualcosa assieme, per i cortili ed i parchi di Verona e dintorni. Ognuno di loro ha un’idea di vita chiara in testa, semplice ed essenziale, con alti e bassi, allegria e malinconia, tutto quanto basta; insieme, non fanno altro che trasferire tutto questo in musica, ottenendo un folk con linee di basso e batterismi semplici e musicali, riffs ariosi e incalzanti e linee vocali ricercate e melodiche. I Jenny Penny Full suonano per strada e sulla strada: solo così sentono davvero di rendere la loro musica ponte di condivisione tra le persone, tutte quelle che lo vogliano; solo così possono sperimentare e creare, non solo musiche ma anche relazioni.

A giugno 2015 il gruppo registra e produce il suo primo disco vero, Eos, testimone del loro status di artisti di strada - acustici, folk, coinvolgenti - ma anche dell’evoluzione che nel frattempo non hanno potuto fare a meno di abbracciare: uno sguardo musicale profondo ed approfondito ai suoni che appartengono ad ognuno di loro, delle linee vocali oniriche ed un assetto elettronico che prendono per mano chi ascolta e lo portano in un altro mondo. Il disco è prodotto ed ospita i C+C=Maxigross, una delle band emergenti più di spicco nel panorama italiano.

Dopo aver passato l'estate a presentare Eos per i locali di Verona e provincia con qualche incursione nei dintorni, a Novembre 2015 i Jenny Penny Full lanciano un tour per gli appartamenti universitari, University Flat Tour - che li porta a riempire con successo case universitarie di tutto il Nord Italia, da Padova a Torino.