Oltre 100 artisti internazionali hanno autografato una chitarra per beneficenza

foto via Pitchfork.com - Chitarra autografatafoto via Pitchfork.com - Chitarra autografata
18/04/2017 09:46 di

Dopo la decisione del presidente Trump di tagliare i fondi per il Planned Parenthood (associazione per il diritto all’aborto e l’educazione demografica), tanti artisti hanno deciso di scendere in campo con un’iniziativa benefica.

Dai Foo Fighters a St. Vincent, da Bon Iver a Laurie Anderson, sono moltissimi e davvero di prestigio i nomi di coloro che hanno scelto di partecipare al progetto “7 inches for Planned Parenthood”, un box di vinili in sette pollici che verrà messo in vendita anche in digitale e i cui ricavati saranno donati al 100%.



Patron del progetto è Matt Berninger dei The National, che è riuscito a coinvolgere un gran numero di musicisti che hanno regalato rarità, brani inediti o cover, oltre ad attori, compositori e artisti che hanno lavorato per ogni aspetto del progetto (ad esempio il b-side del disco con il pezzo di Björk contiene una poesia scritta e recitata da Margaret Atwood, trasformata in canzone con le musiche del compositore statunitense Nico Muhly; Kristen Stewart curerà il videoclip per il pezzo dei Chvurches e ogni lato di ciascun disco avrà una diversa copertina appositamente realizzata).


Per raccogliere ulteriori fondi, Reuben Cox, proprietario dell’Old Style Guitar Shop di Los Angeles, ha donato una chitarra acustica Gibson CJ-165 invitando gli artisti ad autografarla per metterla in palio in una lotteria. Finora sono più di cento le firme lasciate sullo strumento, da Lady Gaga a John Legend (la lista completa è qui), e per partecipare all’estrazione è sufficiente donare almeno 10$ al Planned Parenthood

 

 

(via)

Tag: chitarra beneficenza politica

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati