< PRECEDENTE <
RECENSIONE
11/09/2019

L'ultimo album di Teho Teardo mantiene acceso il fuoco della tensione emotiva durante le sue 8 tracce, in cui ti puoi perdere per farle diventare una suite di mezz'ora. "Grief Is The Thing With Feathers" è la colonna sonora dell'opera teatrale di Enda Walsh, con cui Teardo aveva già lavorato in Ballyturk.

L'opera vede come protagonista Cillian Murphy (Peaky Blinders) che appare anche in copertina. Lo spettacolo è ispirato dal libro "Il dolore è una cosa con le piume" di Max Porter. Si parla di elaborazione del lutto, un argomento di sicuro non leggero, che Teardo rende greve ed etereo allo stesso tempo, grazie ai suoi archi inconfondibili e alle sue melodie che sembrano trascendere il nero.

È un album strumentale, di archi e percussioni solide (figlie probabilmente della collaborazione precedente con Blixa Bargeld degli Einsturzende Neubauten), incredibilmente vario e insieme organico, totalmente multitasking, nel senso che funziona sia ad accompagnare un'opera teatrale che per un ascolto stand-alone: minaccioso, scuro e dolce come solo certe esperienze estreme sanno essere. Teho Teardo è uno dei compositori più interessanti del nostro Paese, inutile girarci troppo intorno, e questo album ne è l'ennesima riprova.

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >