Descrizione a cura della band

Nella cultura dei Nativi Americani il fiume è simbolo di vita, specchio delle nostre gioie e dei nostri dolori, di desideri e di rimpianti, di vittorie e di sconfitte. Nelle acque limpide vediamo riflesso il nostro Io, ciò che siamo, da dove veniamo e dove vogliamo andare. Sulla riva del fiume inizia il mio viaggio. I protagonisti di queste canzoni sono anime perdute la cui vita è una storia di condanna e redenzione, fantasmi metropolitani che si muovono lungo le blue highways dell’animo umano alla ricerca di una seconda opportunità. Storie di emarginati, reietti, dimenticati, carichi di una poesia che è carne, sangue, vita. La musica, di rimando, è cruda, urgente, quasi a scandire il ritmo di queste vite ai margini dell’oscurità.

Credits

Valerio Bruner - voce, chitarre acustiche, armonica
Andrea Russo - chitarre elettriche

Registrato in presa diretta presso BlueBell Recording Studio di Gerardo Attanasio, Castellammare di Stabia.
Registrato e missato da Gerardo Attanasio.
Master a cura di Kristian Maimone, La Casetta Studio, Torre del Greco.

Registrato a luglio '17.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati