VIRGINIA WATERS

Dopo aver chiuso il progetto Ausländer ed essersi fatta le ossa calcando palchi importanti come quelli di
Italia Wave, Heineken Jammin’ Festival e Sziget Festival di Budapest, Maria Teresa Tanzilli (voce) decide di
affrontare una strada musicale completamente diversa. Il desiderio è quello di far crescere quei brani che
sono già in incubatrice da un anno, musica e testi sono già pronti, ma la dimensione band è imprescindibile.
Nascono così, nell’Aprile 2016, i Virginia Waters: Andrea Spigarelli (batteria) tutta l’energia dei Wonder
Vincent, The Rust and Fury, Pornovalium; Andrea Mattiucci (chitarra) corde ispirate degli OH! EH? e Giulio
Catarinelli (basso) eclettica mente dei Quiver With Joy, Il Capro, Fake Revival!
Il gruppo non solo funziona, ma funziona così bene che nascono nuovi brani.
Il 5 settembre 2016 i Virginia Waters entrano nello studio di registrazione Jap Perù di Perugia sotto la neonata
etichetta umbra JAPrecords ed iniziano a registrare le tracce con Federico Brizi, fonico già presente in molte
produzioni dell’etichetta che dona ulteriore supporto all’album registrandone alcune chitarre acustiche.
Nei mesi successivi la band collabora con altri due importanti musicisti umbri scrivendo e registrando il
featuring con Andrea Tocci, voce dei Wonder Vincent e Gattuzan, per “a Postcard from drink and drive”
e delle emozionanti sessioni di violoncello con il Maestro Mauro Businelli per “Behind”, “Rabbit Snare” e
“Naked Lips”.
L’album di debutto è uscito il 21 Febbraio 2017 in digitale e in copia fisica con il titolo Skinchanger.
Nelle sue 10 tracce rock si ripercorrono con intensità le fasi di un’evoluzione personale, forze e debolezze di una battaglia senza vincitori. Si cambia pelle e non lo si può fare senza urlarlo al mondo.