Da prima sotto il nome di Malkovich poi sostituito nel 2008 con Malkovix, il progetto prende luce nel 2004 quando i 4 ragazzi milanesi decidono di archiviare le loro precedenti esperienze musicali per creare un qualcosa di realmente nuovo. Nasce subito il "malkovix sound", una miscela spuria tra rock anni '70 e le più moderne sonorità di band come Primus e System of a Down. Da subito la band trova il suo habitat naturale nei live: i primi 4 mesi di attività vengono battezzati con un minitour in Spagna e Inghilterra. A Londra suonano al mitico "Boston Arms" storico locale che ha visto gli esordi di Led Zeppelin e AC/DC. Tornati in patria intensificano l'attività live calcando i maggiori palchi del nord italia: Rolling Stone Milano, Pala Mazda (in occasione della Festa Nazionale dell'Unità), Cascina Monlué (in occasione dell festival "Cento popoli un mondo"). In queste occasioni hanno la possibilità di dividere il palco con gruppi affermati e stimati dal grande pubblico del calibro di Linea 77, K-Again, Mercanti di Liquore, Vanilla sky. Nel 2006 una canzone dei Malkovix viene scelta per essere inserita nella compilation "Saturday Night Live" edita da Sony Music. Viene intensificata l'attività live e la stesura dei pezzi, che porterà il gruppo nel gennaio 2007 alla registrazione di un Ep intitolato "Volume Zero": alla produzione c'è Filippo Andreozzi, già produttore ed ex chitarrista dei K-Again. Nel 2008 la band milanese manda alla luce il live album "Hornythology", raccolta di oltre 3 anni di concerti dal vivo. Nell'ultimo anno i Malkovix sono tornati in studio insieme al produttore Filippo Andreozzi per lavorare sui nuovi brani e la realizzazione del primo lp. Attualmente la band sta intraprendendo una serie di Showcase per promuovere e portare all'attenzione degli addetti ai lavori il nuovo lavoro in studio.