I “Barock” nascono a Pozzallo nel Marzo del 2011 con l'intenzione e la voglia di creare un proprio sound e i propri inediti.

I “Barock” nascono a Pozzallo (Rg) nel Marzo del 2011, dall’idea dei giovani Leonardo Puma e Salvatore Arezzi, rispettivamente chitarrista e cantante della band nascente.
Ben presto la loro passione contagia coloro che saranno gli altri tre giovani compagni di questo eccitante cammino nel mondo della musica: Giorgio Cicciarella, batterista;Stefano Asta, bassista e Marco La Terra Bellina alla seconda chitarra; il feeling fa da istantaneo collante per quello che si pre-annuncia come un percorso ricco di emozioni al gusto di rock.
Il nome “Barock” è il connubio di “Bar-Rock”, nello specifico: “Bar” sta per la sala prove che ha ospitato la nascita e la crescita del gruppo, situata per l’appunto sopra un Bar, e “Rock” per il genere che costituisce lo scheletro stesso di questa rock- band. Ma Barock è anche un omaggio allo splendore dello stile architettonico e culturale seicentesco/settecentesco che caratterizza ancora oggi la provincia Iblea, il Barocco.
La giovane band si esibisce a suon di pezzi rock conosciuti, ma anche di perle musicali sconosciute ai più, sempre ri-arrangiate dai musicisti e sempre a “sfondo rock”, nell’attesa di poter dar vita a dei propri inediti.
Consolidata la formazione, i Barock inaugurano subito un progetto di crescita che ha per soggetti i suoni e l’immagine della band stessa; questo progetto li porterà ad esibirsi in svariati locali e li vedrà partecipi di diverse manifestazioni che gli permetteranno di conoscere e di integrarsi facilmente nella realtà musicale provinciale. La presentazione ufficiale della band ha luogo proprio nel cuore della sua città natia, in P.zza delle Rimembranze, in occasione del Primo Maggio 2011, ed è subito consenso da parte del pubblico più che entusiasta, giovane e meno giovane.
Tra le manifestazioni delle quali sono stati parte attiva ricordiamo il “II Slow-Mob Guernica” nel Marzo 2012, un evento pozzallese volto a valorizzare i numerosi artisti locali e organizzato a costo zero dagli stessi e da un’altra amata rock-band locale, la “Guernica Rock - Band”, artisticamente parlando un po’ “mamma” dei Barock; la “Giornata della Musica” dell’Estate pozzallese 2012, che li ha visti, insieme ad altri valenti artisti, esibirsi al cospetto dell’imponente Torre Cabrera e dinanzi al meraviglioso Mar Mediterraneo; la “Giornata dell’Arte” di Ragusa nell’Autunno 2012; la serata conclusiva della “45° Sagra del Pesce” la sagra storica di Pozzallo, che li ha visti gruppo-spalla dei Guernica e, recentemente, la “I Giornata dello studente” di Pozzallo, organizzata dai giovani degli istituti superiori pozzallesi e svoltasi alle spalle di Palazzo “Giorgio La Pira” l’11 Giugno 2013. 
Nel Maggio del 2012 incidono il loro primo singolo “Vivi a metà”, con musica e testo interamente a cura di Leonardo Puma, che nel frattempo aggiunge al suo ruolo di chitarrista, quello di seconda voce della band.
La melodia dell’inedito risulta d’effetto per la naturale e sorprendente capacità di imprimersi nella memoria già dal primo ascolto, per il suo tono accattivante e per l’intreccio articolato dei suoni che creano un effetto trascinatore; il testo si presenta come profondo nel messaggio ed efficace nella comunicazione dello stesso, un inno alla vita e un invito a viverla fino in fondo e, qualora non soddisfacesse, a trovare la forza e la voglia di cambiarla; un ritornello che sembra voler dire "Faber est suae quisque fortunae"(Sallustio), ovvero "Ciascuno è artefice del proprio destino".
Il ritmo energico del singolo riscuote grande successo fin dalla prima esecuzione, e conferma i Barock come astri nascenti del panorama artistico-musicale siciliano.
Nell’Aprile del 2013, a causa di motivi lavorativi che lo porteranno all’estero, il chitarrista e amico Marco La Terra Bellina lascia la band; alla sua partenza segue l’entrata nel gruppo di Giuseppe Roccasalva, eccellente chitarrista che aveva già collaborato, musicalmente parlando, con diversi componenti del gruppo.
I lavori non si interrompono, la band suona per la prima volta fuori dalla propria zona arrivando ad esibirsi in provincia di Messina e, spronati dai nuovi stimoli offerti dalla partecipazione al Tour Music Fest, i Barock compongono un nuovo brano dal titolo “In piedi” nell’estate del 2013 che dimostra una loro crescente maturità artistica e la medesima voglia di arrivare dritti al cuore degli ascoltatori. Il 25 dicembre la rockband pozzallese decide di fare, e di farsi, un regalo: viene pubblicato su youtube il loro primo videoclip, proprio sulle note del secondo inedito. La partecipazione alla riprese di diversi concittadini di tutte le età, e le 2migliaia di views raggiunte in poco più di un mese sono la calorosa dimostrazione d’apprezzamento in cui la band tanto sperava.

Parallelamente a queste grandi novità, la band deve privarsi del bassista Stefano Asta che per motivi lavorativi si trasferisce a Dublino ma che subito trova un eccellente sostituto in Simone Zaccaria, amico d’infanzia di molti componenti e talentuoso bassista che dimostra subito, oltre alla grande intesa musicale, un grande interesse per la “causa Barock”.