I BlumaNila nascono dalla volontà dei cinque componenti di creare musica inedita a partire dalle diverse esperienze ed influenze musicali. Il genere c

La metamorfosi è completa, nell'aprile 2011 vengono presentati ufficialmente i BlumaNila durante il concerto al "Volpe Pub" di Lesignano (PR). Dopo le esperienze, i cambi di formazione, i concerti ed i consensi positivi ricevuti come Crazy Bullets, il gruppo decide di dare una svolta definitiva alla propria identità. Un cambiamento già iniziato un anno prima quando, dopo l'ultima defezione della voce maschile, il gruppo decide di rimanere in cinque con la sola Annasara al microfono. Un cambio radicale anche nelle sonorità, ora più orientate al pop/funk e al blues, che porta anche a lasciare in gran parte la strada delle cover come puro intrattenimento, per seguire quella della composizione e dell'arrangiamento di materiale inedito. Un lavoro intenso, che ha inizio alla fine del 2009 e che prosegue ancora oggi, per scrivere, arrangiare e affinare i brani composti dai due autori principali Annasara e Filippo. Parallelamente l'attività live non si ferma e numerose sono le serate in giro per la provincia (sempre grazie all'instancabile impegno di Lorenzo nell'attività di promoter). Il repertorio si va via via delineando sempre di più, un taglio netto con l'approccio degli anni precedenti porta ad una scaletta formata da brani inediti e canzoni della cultura popolare italiana riarrangiate in chiave funk e tutte interpretate dalla voce femminile. Per completare il suono del gruppo viene allargato l'organico con l'inserimento del percussionista Stefano Savi e di alcune coriste. Le caratteristiche del gruppo si consolidano sempre di più nel corso del 2010 una serata dopo l'altra, le numerose prove aiutano ad affinare i nuovi brani e i nuovi arrangiamenti finché si fa strada l'idea che il nome Crazy Bullets non renda più giustizia al nuovo repertorio. Inizia così la ricerca di un nome più appropriato, che evochi significati diversi. La ricerca porta a BlumaNila, gioco di parole tra Bluma (fiore in Yiddish) e Nila (blu in Sanscrito).