Calùdio - Testo Lyrics Il Faro

Testo della canzone

Quando osservo la mia mente,
Che vaga solitaria,
Io mi diverto,
Penso a tutte le onde,
Infrante sulla scogliera,
E a tutte quelle che arriveranno,
Domani e nella mia vita intera.

Dal faro osservo con un occhio,
Un barattolo con dentro io,
Ormeggia al largo del molo,
Come vagante nell’oblio,
L’altro mi serve perché,
Stò parlando con un passante,
Ma mi è sfuggita una frase che penso,
Di sicuro era importante,

Ma c’è una tale foschia,
Mentre dal cielo cadono lame accese,
Di elettricità,

Mentre scandisco ogni parola
Parlando con un passante
Mi sfugge l’attimo
E ascolto con un orecchio solo
E mentre guardo di lato
Mi cadono le chiavi e io cado al suolo.

Quando i miei pensieri vanno,
Indisturbati di stanza in stanza,
Io rimango fermo,
Riesco a distinguere tra il rumore,
Un dolce suono in lontananza,
Il vento passa tra stretti anfratti,
Un grande vortice si innalza,

Di troppo mi devo badare,
Quant’altro da considerare,
Fermare azioni sul partire,
E poi, trarre spunto dalla fine,

Ma c’è una tale foschia,
Mentre dal cielo cadono lame accese,
di elettricità,

La brezza mi accarezza il viso,
Mentre sono accasciato al suolo,
Non vedo più alcun barattolo,
Che ormeggia al largo del molo,
E un onda alta sei metri,
Tutto con se via si porterà .

Album che contiene Il Faro

album Acque Inquiete - CalùdioAcque Inquiete
2012 - Cantautore, Psichedelico, Alternativo
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati