Cosmo Ho visto un dio

Ivrea (TO), Piemonte

Descrizione

Io mi schianterò al suolo e non mi farò male. E mi tufferò nel fiume e non sarò il solo. Farò un salto mortale e tu starai a guardare. Ho già perso da un po' il buon senso. Dare un corpo ad un'idea, preparare una sorpresa. Abbracciare dei fantasmi, consumarsi nell'attesa. Fare finta che sia vero senza prendere rincorse. Vomitare sorridendo. Riscoprirsi un po' più stronzi. Ho visto un dio dentro ai boschi e nelle droghe più incredibili, dentro agli slanci dei ricordi, nelle parole dei più giovani. Io mi schianterò al suolo, sarà quasi un piacere. E non mi spaccherò i denti se mi continui a guardare. Ho bruciato da un po' il buonsenso. Dare un corpo ad un'idea, dominare le distese, disegnare degli errori poi salvarsi per un soffio. Darsi slancio lì dal fondo, risputare fuori tutto. Ritrovarsi a piedi nudi. Spaventare anche se stessi. Ho visto un dio dentro ai boschi e nelle droghe più incredibili, dentro agli slanci dei ricordi, nelle parole dei più giovani.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati