Davide Mangione - Testo Lyrics Il contrappasso delle farfalle

Testo della canzone

Per non diluire queste gioie volontarie
con in grembo feti maturi di rinascita
si vendono ricordi per barattare indulgenza all’alba.
Preso al di sotto di queste stagioni
alla gogna di questa crisalide
custodire l’opaco suono di una primavera instabile.
Raccoglier profumi consumati
per farsi compagnia in questo involucro di vuoto
emigrare oltre queste mura per cucire questo mondo.
Tagli d’uscite che incidono
gote d’ansia nel volersi inginocchiare
accanto alla brezza spoglia del suo quiete svegliare.
Sfumature d’ombre che da tempo
hanno regalato fosse dove alloggiare
una vita che si slancia al di sopra del voler volare.
Si tuffa la rugiada per segnare il momento sul risveglio della longevità
l’alto è ancora troppo incerto ma vale rischiare.
Sulle vele di questa incertezza come sirene che percuotono il mare
lascio palpitare questo prato nel volermi ricordare.
Nel brucar del passato ora ali ed eleganza mi hanno regalato
saluto la mia casa che da tempo mi ha capito e ha pianto
fiondo i miei sguardi al di sotto di questa terra cucita da giorni
troppo aridi e deserti forse ho sbagliato a lasciare i miei sogni.
Ettari di lacrime sparse per le maglie inaccessibili della libertà
ritagli di toni sommersi in morte di rugiada.
Nomi attribuiti a ciò che lo sguardo non certifica con la realtà
una vita a contar primavere per vederla invecchiare.
In un letto di dolore dove si inchiodano contratti per la felicità
non un solo fiore per potersi riposare
nubi imbevute di rimpianti come vagoni pronti a perdurare
verso una stazione o un paese che mai verrà.
Forse sconfinerà questa perpetua ingenua insoddisfazione
di aver trafugato un tragitto privo di petali e basso di onde.
Con schianti di luce su margini incrostati di solitudine
in queste tonalità di paure stanche di lamenti e gonfie d’ingiurie.
Ali non hanno più voglia di spettinare venti e di sognare lune
ali non battono e spogliano reduci lacrime dell’ultimo fiore
ali declinano rami di alberi scagliati in abissi di paure
ali che lasciano in eredità cieli smaltati di bianche velature.

Album che contiene Il contrappasso delle farfalle

album La ruota panoramica - Davide MangioneLa ruota panoramica
2014 - Cantautore, Acustico
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati