Davide Mangione - Testo Lyrics L'altalena

Testo della canzone

Fontana di squarci in veli di viscosità
striduli sospiri rubati per metà
l’ibrido mescolar del tiro dell’aria
su di un’ altalena che ingombra una cupa eredità
Fa che non si fermi mai più
scivola più piano dell’aria
Fa che sfiori e non tocchi mai più
ciò che prima martirio legava libertà
Coagulazioni di realtà fragili
legate ad un magro ventre per ondeggiar
questo continuo spostarsi a grappoli
uscire di scena e rientrar più su dell’aria
Fa che occhi non servano più
queste ancelle di dubbi sfocano un po’ più in là
Fa che ondeggi in spinta e dritto più giù
per non perdonar un ritardo nell’entrata.
E tu che sei lì spiegami come fai
a sorteggiar sorrisi a spuntar grasse frecce dei mai
sai che tra queste grate di nuvole
si frugano licenze d’ilarità.
Tra lo spezzar del fruscio d’abitudine
per non regolar più la spinta di serenità.

Album che contiene L'altalena

album La ruota panoramica - Davide MangioneLa ruota panoramica
2014 - Cantautore, Acustico
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati