EVA è un ritorno a casa. EVA è rabbia, dolore e redenzione.

Nell'estate del 2014, dopo anni nella grigia Milano, Marco e Antonio tornano nella loro terra natale, la Calabria, e decidono di restarci.
Ritrovano vecchi amici, ne conoscono di nuovi, e nel giro di qualche mese si rimettono a suonare nel posto dove tutto è cominciato. La sinergia è tale da avere pronto il loro primo EP – Fly Back Home – in poco più di qualche incontro.
Gli EVA nascono così, un po' per caso, ma la voglia di risvegliare la tanto martoriata terra calabra è troppa; la voglia di risvegliare il cane dormiente, invecchiato e bistrattato, e di farlo tornare un mastino, è improvvisa e tagliente.