I Filmnoir, in definitiva, suonano e parlano di vita. Nel genere noir non esistono happy end e nelle loro canzoni neanche, ma esiste una possibilità:

La band nasce a Reggio Calabria nel 2006, quando Alessandro Pennacchio (voce) e Raffaele Zappia (chitarra) si uniscono al batterista Massimiliano Latella e al bassista Antonio Aprile e formano la prima lineup dei Filmnoir, che, trovato un assetto stabile, inizia a proporre la propria musica secondo le regole spartane dell’autoproduzione, in un pugno di canzoni in cui profondi giri di basso fungono da pattern per il sound della band, a base di riff trucemente acidi, catarsi poetry/blues e un flusso ritmico in cui si fondono algidi panorami wave a escursioni sature di groove psichedelico. I testi delle canzoni dei Filmnoir, ficcano la testa negli abissi più tetri della contemporaneità, descrivendo il cinismo e la vulnerabilità di una generazione colta nei suoi momenti più effimeri e disperatamente vitali, in un delirante dialogo con la morte e con la follia. Le canzoni detonano in inni brutali e provocatori, che svuotano il blues della sua dimensione salvifica e lo riconvertono in rivoli di lascivia, travolto da un’insopprimibile emotività che lo distanzia dagli sguardi fissi sul vuoto di molto rock italiano di quegli anni.I Filmnoir hanno spesso preferito privilegiare le esibizioni live, cercando sempre di far emergere il lato viscerale. Partecipando di tanto in tanto a qualche concorso. Tra le esperienze:
– 2009/2010/2011: vincono per tre anni consecutivi le selezioni di Italia Wave per la provincia di Reggio Calabria arrivando secondi alla finale regionale nell’anno 2011.
– Febbraio 2010: due loro brani (Canone inverso e Potere) sono scelti per uno spot dell’Aeronautica Militare, prodotto dallo Stato Maggiore Aeronautica Italiana V reparto.
– Tra i concerti, da segnalare i due tenuti al “Le Trottoir”, storico locale milanese, dove i Filmnoir sono stati inseriti nel calendario 2010 dei gruppi di rilievo.
La Repubblica Filmnoir– Il concerto di giugno 2009 è stato inserito sui quotidiani “Il Corriere della Sera” e “La Repubblica” del 7 giugno 2009 e sui rispettivi siti on-line. Scrive su La Repubblica il giornalista Massimiliano Leva: “Curioso connubio quello che stasera va in scena a Le Trottoir […] ospiti lo scrittore Andrea G. Pinketts e il critico d’ arte Philippe Daverio. Protagonisti saranno i Film Noir, rock band alternativa finalista all’edizione di Italia Wave, il più importante festival rock indipendente italiano, che per l’ occasione accompagneranno in un reading il loro cantante Alessandro Pennacchio, che presenta il suo romanzo Malanime […]”.
– hanno aperto i concerti a Reggio Calabria di Diaframma e Ulan Bator. Discografia: ArtRock ep 2007 Macabre ep 2009 La Favolosa Bela 2010 Lost album (ancora inedito) 2012 Un altro morto sulla 106 ep 2017