Giacomo Riggi nasce a Barga (Lu) nel 1983, batterista, percussionista, vibrafonista, pianista, cantante, direttore di gruppi vocali, autore di opere sinfoniche e di musica da camera. Ha ottenuto il massimo punteggio e una menzione speciale diplomandosi in strumenti a percussione presso l’Istituto Superiore di studi musicali “P. Mascagni” di Livorno. Vince una borsa di studio nel 1999, nel 2000 vince il primo premio come solista nel 2002 (Città di Fusignano) e il premio premio "Waltex jazz competition" nel 2010 con il suo progetto "Isevarm". Ha suonato con grandi nomi del jazz, come Paul McCandless, Luciano Biondini, Danilo Rea, Tony Scott, Tino Tracanna, Stefano "cocco" Cantini, Cristina Zavalloni e molti altri. Ha effettuato tournè in Italia, Giappone, Cina, India, Russia, Spagna, Germania e Colombia. Ha al suo attivo 15 dischi e scritto e realizzato decine di opere musicali.
Nel 2015 esce il disco "Linea S", concept album ispirato al testo di Raymond Queneau "Esercizi di stile". Giacomo scrive la sua musica attorno a undici estratti dalla traduzione di Eco, recitati magistralmente dall’attore Guido Ciavola, dando forma a 7 composizioni la cui esecuzione è affidata a Piero Bronzi, Gabrio Baldacci, Gabriele Evangelista e Bernardo Guerra.
A settembre 2016 esce il suo primo disco in veste di cantante e autore dal titolo "Into my life". L'album conterrà 7 song originali in lingua inglese, registrate tra la Colombia e l'Italia insieme a Gabrio Baldacci, Brian Vasquez e Jacobo Alvarez. Il disco è stato presentato in anteprima a Piano Piano Festival a Luglio 2016 insieme ai musicisti, polistrumentisti Carolina Bubbico e Filippo Bubbico.