Band straordinaria australiana

I’m Not Coming Back è stata scritta dal premiato Husky Gawenda, leader della band australiana Husky, nella sua nuova casa di Melbourne, mentre sedeva in cortile a guardare gli aerei, immaginandoli come uccelli meccanici che si muovono tra le stelle. Una notte, quando le stelle erano particolarmente luminose e gli aerei scintillavano nella loro luce riflessa, scivolando nella notte verso una nuova destinazione, ebbe l’ispirazione. Il senso più immediato della canzone è il bisogno di evasione, di chiudere con il passato, lasciandosi tutto alle spalle. Ma c’è anche una storia nascosta, solo accennata, una sorta di dolore che induce il bisogno di correre via. La canzone è contenuta nel prossimo album “Ruckers Hill”, influenzato e da grandi band come America, Crosby, Stills, Nash and Young, George Harrison, Simon & Garfunkel il grande Leonard Cohen.