Rock Fluo, da Verona

I Klem sono una band italiana nata dalle ceneri di un altro progetto, Jab, che vedeva coinvolti Umberto Patuzzo (basso) e Francesco Schiavi (batteria). L'amicizia che lega Francesco a Leonardo Scali (voce/chitarra), e la comune passione per la musica, una sera di fine estate del 2010 li porta a confrontarsi: i due si scambiano alcune tracce con idee di riff, ritornelli e linee vocali. Ad entrambi piacciono le proposte dell'altro ed in particolar modo Francesco è colpito dalla voce di Leonardo. Qualche settimana più tardi una prova assieme ad Umberto sancisce la nascita ufficiale dei Klem. Da subito, il loro è un alternative rock potente e colorato, con pezzi cantati in italiano che nascono dall'amicizia e dalla complicità del trio. La band debutta nell'agosto 2011 con la registrazione di due canzoni, “Specchi Infranti” e “Poi Si Fermerà”, sfruttando così l'occasione di promuovere il gruppo tramite concerti in locali della loro città, Verona. Nel Febbraio 2013 entrano in studio di registrazione per incidere il debut autoprodotto “Ritagli di Tempo”, che verrà presentato per la prima volta nel dicembre dello stesso anno. Per la promozione del disco, a novembre la band sigla un accordo con Atomic Stuff Promotion. “Ritagli di Tempo” è il primo full-length album dei Klem. Il nome nasce dal modo in cui è stato scritto, ovvero facendo coincidere i momenti di tempo libero tra gli impegni lavorativi dei componenti del gruppo. È un disco energico e grezzo, con influenze rock che spaziano dagli anni '70 ad oggi e che la band si diverte scherzosamente a definire “Rock Fluo”, per via delle molteplici sfumature e influenze, che mischiano ottimamente la matrice alternative rock ai generi più disparati, dal funky al metal, passando per stoner rock, punk e alcuni passaggi al limite del country e del pop! “Ritagli di Tempo” viene anticipato dal singolo “Quando Cogli Un Fiore”, di cui è stato girato anche un videoclip.