Vivo di note e suoni da quando ero ragazzo e trascorrevo le giornate sulla batteria nella mia Caserta. Il conservatorio e le tante serate a suonare nei locali, mi fecero capire che della musica non avrei mai potuto fare a meno, e così, fortunatamente, è stato. Gli studi di sociologia mi hanno poi consentito di osservare il mondo con un’attenzione diversa, di afferrare emozioni dal quotidiano per trasferirle nei miei brani.
Fu Vincenzo Micocci (It Dischi Italia), oltre quindicii anni fa, a spingermi a rafforzare la mia identità artistica, a credere nella mia musica. A lui, celebre produttore discografico con il quale ho avuto l’onore di collaborare, va il mio grazie più grande.
E la strada giusta, quella del mondo delle sonorità elettroniche, con il tempo e il lavoro l’ho trovata. Tanti i brani da me composti e realizzati utilizzati negli anni dalla Rai per sottofondi di documentari e programmi giornalistici.
Nel 2009, con la produzione di Luca “Vicio” Vicini (Subsonica), prende vita un progetto di musica elettro sperimentale. Alcuni dei pezzi realizzati vengono scelti dai registi Valerio Callieri e Marco Ponti per la colonna sonora del documentario “A quel Mosè non sappiamo cosa sia accaduto”, presentato al festival Torino spiritualità 2010”. Nello stesso anno pubblico per l’etichetta Black Records brani per la sezione music libraries – collection of sound tracks.
Nel 2010 esce il mio primo ep intitolato “I’ts so fast”( IRMA Records); pezzi dalle sonorità deep house, accompagnati da un pizzico di lounge music…che non guasta mai! Tra questi “The Yellow Karma”, che vede la collaborazione del fisarmonicista Massimo Tagliata.

Nel 2014, sempre per IRMA Records, esce il mio secondo cd “Slide away”, risultato di due anni di lavoro intenso e dell’incontro con artisti del calibro di Simona Bencini, James Thompson, Ricky Portera, Frank Nemola, Dr Feelx, musicisti dalla grande sensibilità che hanno voluto condividere questo progetto crossover poiché si sviluppa attraversa le mie due anime di musicista “elettro” (Il vento mi Porterà, Groove in me, Feel the groove, Libera(Mente) ma con piedi ben piantati nella classica forma canzone (Dreaming of you, Slide Away).
Oggi vi presento "Walk o your side", otto tracce intense, viscerali e di sicuro impatto sonoro. Anche in questo lavoro ho voluto la collaborazione di Dr Feelx (Everybody wants the way). Buon ascolto!