Umbria e Rock vanno parecchio d'accordo. I Mosquitoes sono nati solo per mettere zizzania

IL progetto Mosquitoes nasce nell’ estate del 2012 a Foligno da un’ idea di Alessandro Donati e Luca Giuliani, amici sin dall’ infanzia che decidono di unire le forze con i propri strumenti (rispettivamente basso e chitarra) formando un gruppo rock inedito dalle sonorità aggressive. Aderiscono al progetto Ismaele Zampognini alla batteria, Tommaso Giuliani aggiunge la sua chitarra e Tiberio Rossi Magi alla voce. Il nome viene scelto dopo pochi giorni, dovuto alla costante presenza di una moltitudine di ospiti, non troppo graditi, nel garage adibito a sala prove, che lasciano puntualmente il segno ad ogni riunione del gruppo, le zanzare appunto.
Si suonano le prime cover per conoscersi musicalmente, ma nel giro di poche prove inizia la creazione dei primi inediti, che rappresentano la sola ragione di vita del gruppo, voglioso di dimostrare su un palco il frutto della sua grinta e creatività sperando di poter soddisfare le aspettative di chi si trova davanti. Passa un anno e il gruppo registra in un primissimo demo, chiamato con il nome stesso della band, quattro brani inediti. E’ questo il primo passo che permette alla formazione di cominciare ad esibirsi su diversi palchi umbri tra contest (raggiungendo in alcuni casi anche il podio) e concerti veri e propri nelle feste private o cittadine. L’impatto con la dimensione live è molto soddisfacente per il gruppo che comincia a raccogliere seguito e, invogliato da questo primo riscontro positivo, ritorna in sala prove per completare la stesura di quello che sarà il vero e proprio disco d’esordio registrato in studio. Durante questo periodo però il batterista Ismaele decide di lasciare il gruppo a causa degli impegni universitari che non gli avrebbero permesso di dedicarsi costantemente al lavoro con gli altri componenti. Entra così nella formazione nell’ estate del 2014 Leonardo Germani, batterista rock dalle sonorità e ritmi più che adatti agli standard richiesti.
Nel mese di novembre dello stesso anno viene registrato all’ Urban Recording Studio di Perugia “Zapp” il primo Ep ufficiale dei Mosquitoes, contenente cinque pezzi inediti che mostrano tutta l’eterogeneità e versatilità del gruppo spaziando per diversi generi dall’ alternative rock a sonorità più blues, dall’ hard rock alla ballad. Il nome dell’ Ep è ripreso dal nome di un’ azienda produttrice di insetticidi indonesiana (Bug Zapper) che durante il periodo di registrazione del disco ha messo, attraverso il profilo facebook, il suo “mi piace” alla pagina del gruppo. Negli inediti la band ha cercato e sperato di dimostrare che da un garage di provincia può uscire ancora qualcosa di forte, sentimento infuso anche nei testi delle canzoni stesse.