Un poeta e un artista danno vita a una serie di canzoni dalla forte potenza emotiva

GIANLUCA AMORE nasce il 5 giugno 1989 a Padova. All'età di 15 anni approfondisce lo studio del pianoforte con la maestra Rosanna Cataldi, esibendosi nei saggi di fine anno come esecutore, compositore e, negli ultimi anni, come cantante.
A 19 anni entra a far parte del coro Summertime Choir di Padova sotto la direzione artistica di Walter Ferrulli, che gli consente di esibirsi su palchi prestigiosi come il Kioene Arena (Palasport San Lazzaro), Palasport Taliercio di Mestre, Lumen Festival 2011 in Slovacchia e alcune importanti trasmissioni televisive. Dopo 5 anni, approda in una nuova formazione, l'ensemble vocale WeRevolution, sotto la direzione di Giulio Farigliosi, e vi rimane per circa un anno.
Nel 2011 diventa dottore triennale in Comunicazione con una tesi sulla comunicazione musicale, e procede con il percorso accademico fino al 2013 conseguendo la laurea specialistica in Strategie di Comunicazione.
Come cantante solista, la carriera inizia nel 2009 con i Fuoriluogo, formazione pop rock di 5 elementi che ripercorre i grandi artisti della musica nazionale e internazionale. Dal 2016 al 2017 diventa voce solista dei Save Soul Mission Band, formazione di 9 elementi che rivive la musica Soul, Funky, Blues e R'n'B dagli anni Cinquanta a oggi; nel 2018 si esibisce come cantante solista in diverse formazioni acustiche e nel trio vocale Love Acoustic Trio.
Allievo della cantante Vivien Corti, e del soprano lirico Marina Bartoli, da cinque anni insegna canto presso l'Accademia Filarmonica di Camposampiero e, da due anni, presso la scuola di musica La Casa della Musica. È direttore artistico del coro N.A.M.E. di Camposampiero e dell'associazione musicale Coristi Per Caso di Padova.

PAOLA CASULA è un interprete di Padova dalla voce versatile e intensa.
Inizia a cantare gospel nel 1996 con una nota formazione della città con la quale ha fatto concerti in tutta Italia e apparizioni televisive di rilievo.
Da lì altre opportunità come free-lance per incisioni discografiche e pubblicitarie e i concerti con svariate formazioni, dal più intimo duo piano e voce fino alle grandi orchestre.
Dal 2004 fa parte del coro True Voice Gospel Singers con il quale, tra le altre cose, ha vinto il premio come miglior voce solista al I° concorso nazionale per cori gospel di Venezia, presieduto da una giuria internazionale.
Costante l'attività discografica dal 1996, che si corona nel 2006 con l'uscita di Nuvole di carta, il primo disco interamente a suo nome, per la Velut Luna, etichetta indipendente di Padova che distribuisce in tutto il mondo.
A questo fanno seguito altre due realizzazioni, Linfa e Looking for love.

PIERO OLMEDA, poeta e fondatore della “Computer Poetry” italiana negli anni ‘80, ha prodotto video, poesie e spettacoli multimediali, tra cui citiamo Deus ex Machina per due attori pilotati da un programma per computer. Ha scritto alcuni romanzi dal forte impatto emotivo come La Bellezza e la Bestia e Fata Morgana, entrambi pubblicati da Amazon.
È anche lo sviluppatore del sistema operativo AudioLinux per la riproduzione di musica al computer e la registrazione professionale.
Negli ultimi anni, a partire da La canzone che vive tre volte, ha scritto canzoni che si inseriscono nel progetto Canzonepoesia. Testi molto intensi, su tematiche esistenziali e filosofiche, con l’obiettivo di una canzone d’autore estrema che metta la parola al primo posto.
Al progetto hanno collaborato alcuni importanti musicisti e cantanti tra cui Sandro Saccocci (autore delle musiche) e Marco Strano, Gianluca Amore, Paola Casula, Alessandro Mozzi, Michele Giacomazzi, Loralee.
Lo stesso autore ne parla nell’articolo “Vi diremo le parole che non volete sentire”: “...L’obiettivo è stato quello di creare un lavoro artistico estremo, che non tenesse conto delle convenzioni (sia della poesia che della canzone) e che affrontasse alcuni importanti temi filosofico-esistenziali, senza paura di non piacere a un pubblico. Puri e liberi. Senza compromessi. Con la convinzione però che, trattandosi di temi che riguardano la nostra esistenza e quindi tutti noi, avrebbero bene o male incontrato il favore di molti, se non di tutti...”

MARCO STRANO, sassofonista e compositore, è nato a Padova nel 1963 e si è diplomato all'Accademia d'Arte di Venezia. Ha partecipato al suo primo disco nel 1984 (Guest della European Music Orchestra con Kenny Wheeler, Claudio Fasoli e Aldo Romano). In seguito collabora con Franco D'Andrea, Flavio Boltro, Furio Di Castri e soprattutto con il sassofonista Maurizio Caldura, scomparso nel 1998, al quale ha dedicato il brano Bicio. Ha fatto parte del quartetto Sax Appeal e del gruppo gospel Summertime. Ha al suo attivo 6 cd come solista e numerose partecipazioni a vari progetti live e discografici, nell'ambito del jazz, del pop e del R'n'B. All'attività musicale ha sempre affiancato quella di pittore e scenografo (Arena di Verona, Sferisterio di Macerata, Festival Pucciniano di Torre del Lago).
Attualmente guida il quartetto Syntax con Bruno Cesselli, Massimo Manzi e Federico Malaman.

SANDRO SACCOCCI è nato a Monte San SAVINO (Arezzo). Ha imparato la musica ad orecchio all'età di tre anni con una fisarmonica vinta in una fiera assieme a un agnellino che amava ascoltarlo quando suonava i primi motivetti. Ha vinto il primo premio al Bar Liberty Margherita di Viareggio all'età di quattro anni suonando vari pezzi classici alla fisarmonica che aveva imparato ad orecchio. Poi all'età di 5 anni è andato per tre anni a scuola di musica di Monte San Savino con il maestro di musica Ario Gigli. Ha fatto il conservatorio privatamente fino all'armonia e alla composizione, allievo per sei anni della concertista Neresini a Valdagno. Contemporaneamente è stato allievo del compositore Bepi de Marzi che gli ha insegnato l'armonia classica e il contrappunto, e in seguito dei jazzisti Jodice e Memoli. Ha suonato da adolescente in molte band rock nel vicentino Patriarchi, Normanni, 5 stagione, Odissea e poi con il gruppo Quella Vecchia Locanda a Roma. Ha composto tre ore di musica progressiva con il gruppo Odissea e il chitarrista Maurizio Tortima in un celebre concerto rock al cinema Rivoli a Valdagno come gruppo spalla del Rovescio della medaglia. Ha accompagnato in giro per l'Italia con il gruppo Odissea e il chitarrista Aldo Menti la cantante Delia Gualtiero (ex moglie di Red Canzian dei Pooh) e ha inciso 45 giri alla Emi di Milano con Carlo Alberto Rossi e Vince Tempera. Ha suonato poi con altri gruppi nel padovano e vicentino e in varie session come pianista jazz. Questo l'ha portato a comporre canzoni, registrarle e cantarle nei locali. Recentemente è iniziata la collaborazione con il poeta Piero Olmeda autore anche dei testi e fa cantare le sue composizioni a cantanti giovani e di talento.