Orso Maria Moretti, acoustic power trio from Italy. Funk Soul Rock Roll Reggae Folk Blues. Straight to the heart of rhythm, right into the Groove!

Si definiscono un trio acustico, ma l'impatto che hanno sul pubblico è tutt'altro che soft. Il loro album d'esordio "Groovestarter" pesca a piene mani nella musica roots spaziando tra funk, swing, soul, rock, ed il risultato è un cocktail perfettamente equilibrato, ben dosato ma irresistibile.

Un power trio con tre storie musicali diverse, tre esperienze di lavoro differenti che ha voluto fotografare un momento preciso di questo percorso sonoro. Un'istantanea di quello che è stato il viaggio che li ha portati a pubblicare “Groovestarter”, un album che raccoglie dodici brani che corrono veloci sullo stesso binario, quello della musica di qualità, e fatto di riferimenti sonori che fanno muovere, ballare, gioire... un vero e proprio pulsante per innescare il groove che c'è in ognuno di noi!

“Groovestarter” (Krakatoa Records), impreziosito dalle partecipazioni di Tod Ashley dei Firewater, Reut Regev (trombonista free-jazz israeliana), Figli Di Madre Ignota, Mirko Cantù dei Backseat Boogie e Valentina Cariulo (violinista classica), espime tutte le sfumature del funk con brani incalzanti e carichi di ritmo come “Mr. Nobody” e “Small power” ma mettono anche in risalto la parte più soul del progetto con brani più intimi e intensi come “Nighthawk” e “Nice try”.

Il disco pensato in chiave acustica, strizza l'occhio anche a generi più meticci come il reggae, le ritmiche afrobrasiliane e il blues. Le atmosfere cariche e dense del disco vengono messe ancora più in risalto dal vivo, habitat preferito della band, dove è lo scambio con il pubblico la parte fondamentale della buona riuscita di un live. Con questo spirito Orso Maria Moretti approcciano ai loro concerti come ad un momento unico in cui esprimere la loro musica valorizzando gli arrangiamenti e il groove che fa muovere tutti quanti. Con il loro repertorio, sempre in evoluzione e sempre originale, hanno voluto omaggiare alcuni dei loro artisti preferiti rivisitando “Sign o' the Times” di Prince che sfocia in una bellissima citazione dei KC and the Sunshine Band, “The Lovecats” dei Cure, “Sweetest taboo” di Sade, "Zebra" di John Butler e “My Girl” dei Temptations.

Gli Orso Maria Moretti sono:
Andrea "Orso" Castelli (contrabbasso)
Gilberto "Maria" Colombo (chitarra)
Jacopo "Moretti" Pellegrini (percussioni)