Band Stoner/Heavy/Psych

I '''Raikinas''' sono un gruppo Stoner/Heavy rock sardo, formatosi a Ossi nel 2008.
Il nome del gruppo si ispira alle radici tradizionali della propria terra e cultura (raighinas in sardo significa "radici").
Nell'estate 2011 i due fondatori della band, Marco (Basso) e Gabriele (Batteria), dopo l’alternarsi di varie formazioni, si ritrovano in studio assieme ad Antonio Pilo (chitarra) e decidono per far ripartire il progetto lasciato in sospeso un anno prima, iniziando a comporre i primi pezzi intraprendendo un nuovo corso musicale e reclutando Alfredo Farina come secondo chitarrista; a questo punto si rese necessaria la presenza di un cantante e chiamarono Alfredo Carboni, cominciò così il cammino verso la registrazione del primo Full Lenght della band.
Con questa formazione, verso la fine del 2011, la band inizia la composizione dei brani, sfociata cinque mesi dopo nella registrazione dell'album Like a Monkey, fortemente influenzato dal Crossover.
Conoscono in Sardegna Ralf Schobel, tedesco appassionato dell'isola sarda, che si interessa alla band facendo da mecenate con la stampa e la distribuzione in Germania del cd e impegnandosi a far esibire la band nella nazione teutonica.
A maggio del 2012 la band termina le registrazioni del loro album con il fonico dei Necrodeath e chitarrista dei Cadaveria Cristian Scarponi e intraprende il primo minitour in Germania.
Dopo qualche altra esibizione nella propria terra, a giugno 2012, Alfredo Farina abbandona la band a seguito di divergenze con gli altri componenti.
Ad agosto del 2012 la band presenta ufficialmente il proprio full lenght "Like a Monkey" nel proprio paese d'origine assieme alla band amica e compaesana Skanking CaOs.
Grazie al sempre più crescente consenso all'interno della scena underground sarda, la band decide di girare il video ufficiale della canzone "Under the Flowers".
Dall’estate 2012 all’autunno 2013 i quattro decidono di intraprendere la via dello Stoner dando così un cambio definitivo alle sonorià del primo disco, incidendo così a Dicembre 2013 un secondo album con 9 brani di matrice Stoner ma con influenze che vanno dall’heavy rock alla psychedelia.
Nel corso del 2014 i 4 ospitano e suonano con varie band del nord Italia (Ivy Garden of the Desert; The Clamps; Humulus; OJM).
Il 26 Settembre esce (T)R.I.P. L’album, più complesso rispetto al primo, passa da primi brani che trattano temi come la bugia (Inteso come uno dei mali peggiori al mondo), il fuoco che ogni anno infesta la Sardegna, la volontà di scappare da un luogo per un altro, a canzoni più astratte e più complesse dove si svolge un viaggio onirico attraverso la redenzione ( (T).R.I.P. ; Into The Void II) che ti farà poi arrivare in un mondo idealmente perfetto che nasce da sé (Earth Puissance; Suspension), per finire con l’ultimo brano (Soon) che esprime la volontà di tornare in quel posto dalla quale inizialmente si voleva andare via. Altro brano di (T)R.I.P. è “IV” Primo brano strumentale della band, nella quale prova ad introdurre uno strumento tipico del mondo sardo, Il Pippiriolu.
Insieme alla presentazione dell’album la band porta davanti al pubblico anche una nuova immagine con la maschera de "Su Maimone, riproducendo all’inizio e all’interno dello spettacolo quelli che sono gli antichi riti agrari dell’isola, portando sul palco una vera e propria processione, e il totem de “Sos Corros Mannos dei sa Furca”.