Nel 1963 due ragazzi, Angelo e Franco, entrano a far parte di un gruppo musicale ligure che porta il nome de "I Jets" e che si prefigge l'obiettivo di distaccarsi dalle band dell'epoca facendo musica meno commerciale. Una sera incontrano Angela, che canta nelle balere liguri con "I Preistorici", e rimangono colpiti dal suo forte temperamento e carisma, tanto da soprannominarla "Rita Pavone genovese".

Dopo qualche anno entrambi i gruppi si sciolgono; nasce così l'idea di formare un nuovo gruppo musicale composto da Angela, Angelo, Franco e Marina (un'amica di Angela, conosciuta in una scuola di canto). Il quartetto, che prende il nome di FAMA MEDIUM, comincia ad esibirsi in alcuni locali del lungomare genovese e, visto il successo ottenuto, decide di dedicarsi completamente alla musica.
Chiusi in studio, oltre a comporre nuove melodie caratterizzate dall’inserimento nella musica pop di fugati, armonizzano brani di vari gruppi quali “Mamas and Papas”, “Double Six” e “Crosby Stills Nash and Jung”.

Dopo alcuni mesi di prove Fabrizio de André, il primo a credere nel gruppo, gli organizza un'audizione presso una casa discografica di Milano. Purtroppo questo provino non viene superato e De André, estremamente dispiaciuto per l'esito, esclama: "Questi di musica non capiscono nulla, ma voi avrete comunque successo!"

Verso la fine del 1967 tornano a Milano per un'altra audizione presso una differente casa discografica il cui direttore artistico era Franco Califano. Entusiasta dei quattro decide di diventare il loro produttore e dopo avergli creato un nuovo look, che comprende un taglio maschile per i capelli di Angela ed un'ossigenata a quelli di Angelo e Marina, li guarda e dice: "Siete ricchi di idee e poveri di soldi". Nasce così il loro nome, ormai leggenda, di RICCHI E POVERI.