STEVEOUT pseudonimo di Stefano Canuti Compositore solista rock .

Stefano Canuti è nato presso l'ospedale di civitanova marche il 6 aprile del 1989. dal padre Alfredo Canuti e dalla madre Ernestina Gaetani. sin dai primissimi anni di vita, stefano era già dedito, predisposto,e appassionato all'arte , alla musica in particolar modo, ed in seguito anche alla danza. sin dai suoi 3 anni già andava con il papà a vedere le prove musicali che teneva con il suo gruppo di amici di paese.lì scopri di essere predisposto, e rimase molto coinvolto dalla batteria. il batterista che suonava con il gruppo del padre a quel tempo lo metteva sulle ginocchia e lo faceva suonare la sua grande batteria, che da solo non sarebbe riuscito ad arrivarci per suonarla. gli regalò molte stecche con la quale suonava, e lui si esercitava a casa su ogni cosa , dalle sedie, alle pentole, ai bicchieri ai secchi. in seguito gli fecero la prima batteria giocattolo, che distrusse subito dopo, e glie ne comprarono una un pò piu resistente sulla quale si allenava. anche alle elementari aveva la fobia di battere qualunque cosa avesse a portata di mano, dalle penne , alle mani, con i piedi ,sul banco... la maestra lo a ripreso piu volte per questo motivo, non poteva proprio farne a meno , gli veniva spontaneo e non poteva fermarsi. un giorno la maestra di matematica gli fece provare a fare un suo ritmo musicale con le penne o con le mani sui banchi, di fronte ad una professoressa di musica, che sarebbe stata in seguito la sua professoressa di musica durante i primi anni delle scuole medie, facendogli notare il suo talento, e la sua predisposizione alla musica.
alle medie durante i primi 2 anni scolastici hanno messo in piedi un piccolo gruppetto con qualche amico, e hanno suonato dal vivo qualche brano creato da loro stessi durante una mattinata di assemblea e laboratori a scuola, e anche in diversi altri luogi.
prese il diploma di terza media presso la scuola fracassetti di fermo, e in quella scuola tutti gli consigliarono l' indirizzo musicale per le scuole superiori.
durante tutto l'anno scolastico , la professoressa di musica lo faceva sempre accomodare alla batteria. lui era il batterista fisso della scuola durante tutte le ore di musica. addirittura accompagnava la maestra stessa che suonava al pianoforte.
un giorno in particolare durante uno dei primi giorni , la maestra si stupì del suo talento , della sua predisposizione, del suo orecchio, e si complimentò con lui di fronte a tutte le classi della scuola.
fu un momento molto toccante per stefano canuti. ma in seguito finite le scuole medie, qualcosa di più grande, e di brutto, lo fece sbagliare e sbandare. attratto dal suo paese e dai suoi amici, e con tutta l'ingenuità del momento," anni della gioventù" , si fece trascinare fuori rotta da conoscenze piu grandi sopragiunte,si fidava, iniziò a frequentare queste nuove compagnie, ed in seguito imboccò la strada della perdizione.
bruttissimi episodi e dispiacevoli momenti contribuirono a rovinargli gli anni più belli della sua esistenza. moltissime problematiche ne seguirono durante i primi anni delle superiori , ma la musica era una delle pochissime cose come la famiglia , che rimase sempre presente nella sua vita, anche in quei terribili momenti, e contribui ad aiutarlo. in seguito cercò con l'ultimo briciolo di forza psico fisica che gli poteva rimanere, e con un pizzico di fortuna , di mollare quella vita e di recuperare.
era come animare e rendere lucente un quadro che ormai sta scolorendo e che non vive più.
grazie anche al fato divino riuscì a sfuggire piu volte alla morte e a riprendersi. frequentò un anno intero anche la scuola di musica liviabella di macerata come batterista , e fece un saggio di fine anno con loro presso il teatro lauro rossi di macerata. piacette molto anche in quella scuola.
in seguito a causa della perdita di contatti e rapporti di amicizia,con la quale poteva portare avanti seriamente un gruppo musicale , o comunque avendo avuto moltissima difficolta a riuscire a trovare e a tenere in piedi un gruppo in quel periodo, stefano canuti disse che da sola la batteria non poteva fare molto.
non smise mai comunque di suonarla, ma iniziò allo stesso tempo a dedicarsi anche alla chitarra, che aveva strimpellato qualche volta anche alle medie durante i laboratori musicali, cercando di imparare e prendere padronanza con lo strumento.
frequentò anche qualche ora di lezione privata di musica, ed in seguito iniziò a creare basi di batteria e basso in drum machine ,creava le basi personali di alcune cover, creava inediti, creava i brani con la chitarra ,scriveva i testi, praticamente si compone tutto da solo . fece diverse serate dal vivo nel suo territorio, al inizio proponendo anche cover di artisti storici che lo ispiravano e qualche inedito, fino a dar vita al vero e proprio progetto completamente inedito che nè seguì, STEVEOUT appunto. nel 2012 fece una piccola apparizione insieme a paol8 durante un concerto dei los hombres de la cancion in piazza trieste di montecosaro proponendo qualche cover... ed anche in quella occasione si fece chiamare STEVEOUT.
in seguito creò e compose sempre più inediti, si presento nel 2014 al homeless rock festival da solista, proponendo 3 brani inediti creati con chitarra voce e drum machine. la critica fu buona , pur non avendo una base professionale alle spalle, lo trovarono molto preparato,ma si aspettavano e gli consigliarono di mettere un suono migliore di batteria. in seguito a quella esperienza , entrò in studio e registrò i suoi inediti presso il DPF STUDIO di monte san giusto. divisi in 3 diversi lavori autonomi distaccati registrò 13 brani, alcuni finiti da poco , che tutt'ora sta promuovendo e cercando di far uscire materialmente. è possibile ascoltare alcuni brani ufficiali su youtube e sulla sua fanpage di facebook.
ha un singolo in vendita digitale chiamato DESIRE, reperibile online su amazon, su google play e altri.
ora si trova all'età di 26 anni, padre di 2 figli
"danny e candy" e svolge una vita piu regolare ed equilibrata, oltre alla sua famiglia, la musica per lui è la cosa più importante. si alza ascoltando musica , vive ascoltando musica, va a dormire ascoltando musica. è in continua ricerca di nuove ispirazioni. ha avuto modo di viaggiare, e durante alcuni di questi viaggi, soggiorni e durante alcuni voli in giro per il mondo, creò diversi scritti e appunti , ebbe delle ispirazioni musicali che in segutito divennero ufficialmente alcuni suoi brani inediti.
stefano canuti in realtà è una persona molto seria, determinata, e ambiziosa. se gli interessa qualcosa, ci si dedica anima- cuore e corpo per riuscire ad ottenerla. ama mettersi alla prova, ama essere al centro dell'attenzione , e come quasi ogni artista, è una persona fuori dal comune , un vero personaggio,
che non smetterà mai di crederci, che vuole creare e proporre la propria musica in giro per il mondo a chiunque vorrà ascoltarla.