Santino Cardamone pubblica il nuovo album ''UOMINI RIBELLI''. Il cantautore calabrese è stato scelto per aprire i concerti dei 'Modena City Rambles'.

BIOGRAFIA: Nato e cresciuto a Crotone, all'età di 11 anni, Santino Cardamone comincia a conoscere ed amare la musica decidendo che lo strumento della sua vita, sarà la chitarra. Inizia a prendere lezioni da grandi maestri come Pietro Aldieri e Vincenzo Colosimo. A 19 anni si trasferisce a Bologna dove frequenta il Dams.
L'artista folk dopo la pubblicazione del suo disco d'esordio 'Terra, amore e libertà e il precedente singolo 'Amsterdam', ritorna sulla scena con il suo stile interpretativo è inconfondibile. Il suo marchio è una raffinata rabbia che traspare nei testi pieni di voglia di riscatto della gente del sud e dei loro amori, di ingiustizie, di potere, di sacrifici e voglia di riscattarsi.





Il nuovo disco 'Uomini Ribelli' conferma l'avvenuta maturazione artistica del cantautore folk. Il disco è anticipato dal singolo ''La canzone del mulo''.


Il brano - spiega Santino - racconta dell'attuale realtà che vivono molti italiani, fatta di sacrifici e momenti difficili. Ma è anche un inno a non arrendersi mai e continuare a lottare''.
"Il mulo è un individuo che si spacca la schiena, ride e parla d'amore anche quando sta in pena. Il mulo è un signore che cerca fortuna, piange e soffre di notte insieme alla luna.
Il mulo non cerca chissà quali pretese. Spera solo di arrivare a fine mese".

Un brano dal sound morbido e d’impatto che racconta di illusioni, del mondo schiavo dei social network e guarda avanti, sperando in un futuro migliore.