sicilian indie surf rock

Il surf rock, fascinazioni spaghetti western virate dal deserto siculo e un po' tutta l'ispirazione musicale italiana degli anni Settanta: Piero Umiliani, Morricone, Piccioni. L'omaggio al Sartana pistolero è evidente, ma noi abbiamo aggiunto l'h finale... a far da ponte verso il nostro tempo ancor più selvaggio del vecchio west.

Il progetto strumentale Sartanah nasce nell' aprile del 2012 con l'intento di rievocare l'immaginario filmico degli spaghetti western italiani. Parte dell'eredità musicale qui espressa deriva dall'esperienza surf rock affrontata da Agghiastru nel suo progetto solista, ma nel corso dell'anno altre influenze musicali confluiranno nella band fino ad arrivare al debut R.I.P del marzo 2013. Nel progetto si cita anche la musica degli anni 70, non solo western; Morricorne, Piero Umiliani, Luis Bacalov, Piero Piccioni, e di tutti quei grandi maestri che hanno popolato e musicato quel meraviglioso periodo di celluloide. Chitarre western, coretti, atmosfere dark e dilatate, nonché duelli armonici sotto il sole siculo. Questo e molto altro è il mondo Sartanah.

Il becchino 'Santannèra' vi condurrà nel deserto siculo tra cactus e fichi d'india, accompagnadovi nella vostra confortevole fossa. Il viaggio continua con 'Psychedelic Surf' con una ipnotica batteria elettronica e un crescendo di ricami chitarristici. R.I.P, la title track, celebra l'ipotetico funerale sonico. E ancora, 'Vento alla Polvere', dove la polvere è proprio la consumazione del corpo sconfitto nel duello della vita. 'Nocturama' e 'Mezzanotte di Fuoco' ci consegnano al riposo della carne.

membri:
Agghiastru: chitarre, piano, organo e percussioni.
Tati: batteria e percussioni
Patrick LT: chitarre
Franco 'Astiu': basso