STEADYROCKERZ ALL STARS - presentazione SteadyRockerz All Stars é un progetto nato nel 2015 che mette insieme musicisti di varie formazioni romane com

STEADYROCKERZ ALL STARS - presentazione
SteadyRockerz All Stars é un progetto nato nel 2015 che mette insieme musicisti di varie formazioni romane come Radici Nel Cemento, Skasso, Veeblefetzer, nato col solo obiettivo di suonare dal vivo, per il puro piacere di riproporre grandi classici dei vari generi del mondo in levare e dintorni mescolate a una serie di pezzi originali della voce del gruppo, Giulio Ferrante (Radici Nel Cemento).
Oltre ai concerti, nel 2016 e 17 la band si dedica alla produzione di un album tributo ai Clash, alla celebrazione dell'incontro tra Punk e Reggae.
Il risultato è "REVOLUTION ROCKERZ – a Punky Reggae tribute to the Clash".
10 canzoni e 10 versioni, dal repertorio dei Clash, riarrangiate e risuonate conservando il suono ruvido di schitarrate distorte per mescolarlo con le varie sonoritá del mondo in levare, che siano reggae, ska, rocksteady o dub…
Il magico ed esplosivo incontro tra questi due generi ebbe luogo nei sobborghi di Londra a metá anni '70 e gli interpreti che iniziarono per primi a sperimentare questo nuovo suono furono i Clash che lo introdussero con prepotenza in moltissime loro canzoni collaborando abbondantemente con artisti giamaicani come Mickey Dread.
Il Reggae e il Punk erano due musiche diverse ma l'anima che le esprimeva era molto simile.
Rifiuto totale della societá e conseguente spirito ribelle sono contenuti comuni a queste due culture nate dal basso, espressione della gente che con pochi mezzi e molte difficoltá non si arrende e si mette in gioco, con la dignitá e la schiettezza popolare che rendono la loro comunicazione immediata ed efficace,
nei contenuti come nella musica.
Il disco è stato registrato al Formadonda studio di Roma, da Bruno Avramo, che ne ha poi curato anche il mix.
E' un doppio album, oltre alle 10 canzoni ci sono anche 10 versioni per lo piú strumentali in chiave dub, mixati dal vivo su banco analogico.
La versione "Dub of Brixton" è stata mixata da Neil Perch degli Zion Train.
Dal vivo, oltre a tutti i brani del disco lo spettacolo prosegue con altri classici di artisti del mondo in levare, per un autentico "Punky Reggae Party"!