Vostok - Sguastezze e chitarroni da Cecina.

Vostok è un luogo freddo, isolato, deserto.
I Vostok vengono da Cecina, dal mare, dalla provincia.
Due posti che, temperatura a parte, a volte si somigliano.
I Vostok nascono nel 2012 e nell’aprile 2014 esce il loro primo album - omonimo - per Blotch Records/Audioglobe.
“Vostok s.t.” mescola sonorità stoner rock americane con il cantato in italiano e raccoglie recensioni positive da testate come rockit.it, Shiver Webzine, Mescalina, ecc.
L’album porta in giro la band per alcune date in Italia, condividendo il palco, tra gli altri, con Fast Animals and Slow Kids e Gazebo Penguins.
Terminato il ciclo di vita del disco, i Vostok voltano pagina. Qualche cambio nella formazione, un nuovo approccio compositivo, ma soprattutto nuove influenze e uno stile completamente rinnovato
La band usa due voci, quasi sempre sovrapposte e si muove sul territorio dell’emocore italiano e dei chitarroni, con un’attitudine pop sempre ben marcata.
Nasce così il secondo album - “SMANIA” - registrato e mixato presso l’Igloo Audio Factory di Correggio da Andrea Sologni (Gazebo Penguins, Fine before you came, Giardini di Mirò, ecc ) e masterizzato da Andrea Suriani (I Cani, Calcutta, Cosmo, Coez, M+A, Gazebo Penguins, ecc) all’Alpha Dept. di Bologna
“SMANIA” include 9 brani e uscirà ad inizio 2019 per Manita Dischi/edizioni Manita Dischi - La Clinica Dischi, promosso da FLEISCH Ufficio Stampa.