Abetito Galeotta - L'elemento sorpresa


DESCRIZIONE
L’ELEMENTO SORPRESA

Mitigando l’ingerenza di soldati e generali
c’è un sistema che governa e limita.
C’è chi ci dovrà spiegare com’è morto Dalla Chiesa
senza mezzi né poteri all’epoca.
Lui in realtà mi confidò
che tra crimini e Governo l’ago non tornava
senza viltà non si fermò
forse questo a Giulio non andava.
Mitragliando l’influenza di avvocati e magistrati
c’è una Mafia che comanda e domina.
Vivo ancora l’eroismo di Falcone e Borsellino
sotto l’onda del tritolo brillano.
Nella fumana si sussurrò
che qualcuno a Roma brindava.
C’era chi sapeva e chi non parlò
c’era chi voleva ma poi rinunciò.
Solo Rosaria lesse un’accusa
ai funerali, rivolta a quei maiali.
Ora si è riconosciuto che l’incontro Stato-Mafia
è avvenuto con l’assenso di un padrino
ma la cosa ben più grave oltre ai nomi prestigiosi
è che è stato un ufficiale a andar per primo.
Ve lo dirò, sembrerà strano
ma Bernardo Provenzano non è mai scappato.
Nel suo paese l’han preso vivo
solo se qualcuno lo ha deciso.
Guarderai il sole e non ti brucerai
sfiorerai il mare e non ti bagnerai
ma se guardi oltre la vita
rimpiangerai d’essere chi sei.

---
L'articolo Abetito Galeotta - L'elemento sorpresa di Abetito Galeotta è apparso su Rockit.it il 2018-11-15 11:51:06

COMMENTI

Aggiungi un commentoavvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussioneInvia