Alambic Conspiracy è una realtà ben lungi dalla definizione di band o gruppo e non vuole nemmeno avere la pretesa di essere definita come tale: più semplicemente un team di produzione che affianca alla propria attività musicale anche una ricerca in ambito visivo. Cospirazione perché l’importante non è chi, ma cosa. Gli autori del progetto non devono essere i protagonisti, protagonista deve essere il risultato del loro lavoro.; per cui cospirare significa produrre (di nascosto) affinché il risultato e solo il risultato venga giudicato e apprezzato. In quest’ottica chiunque, anche solo per un attimo, anche solo per uno scatto fotografico od una special su un pezzo, diventa cospiratore. Lo scopo è l’ esercizio di produzione di massa (e non in massa) più che un “semplice” prodotto discografico: Tutto nasce da incontri, scontri e confronti su ogni singola scelta e cellula che compone il progetto; il fine ultimo è quello di dare vita a vere e proprie auto-produzioni dove ogni elemento, ogni frammento può diventare un elemento artistico.