L'idea nasce nell'estate del 2005 con l'intento di distribuire doni natalizi.In contrapposizione alla plasticità del Natale i tre decidono di utilizzare quanti più elementi musicali atomici possibile e allo stesso tempo di umanizzare ogni incursione nel digitale,vengono così create versioni malinconiche e improbabili di alcuni classici del Natale.Attualmente, stanno ultimando i brani del prossimo disco (il primo sulla lunga durata): brani sospesi in bilico tra fedeltà, estetica lo-fi e smarrimenti naif sorretti da sapidità elettroniche.