Cantascrittore, napoletano di nascita, catalano d'adozione. Due album e tre romanzi all'attivo.

Napoli, classe 1984. Scrittore e cantautore.
Dopo aver collaborato a diverse riviste letterarie, come “Nuovi Argomenti” e “Linus”, è autore dei romanzi “L’infanzia delle cose” (Premio Giuseppe Giusti Opera Prima) “Il mio cuore è un mandarino acerbo” (Premio del pubblico, Esor-Dire 2012), “La letteratura tamil a Napoli” (finalista al Premio Neri Pozza e al Premio Minerva) e del romanzo breve, “La casa girata”. Per l’editore Neri Pozza è traduttore dallo spagnolo e dal catalano dei romanzi dello scrittore Alejandro Palomas, apprezzato da critica e pubblico in Spagna.


Vincitore della XXIV edizione di Musicultura, Festival della canzone popolare e d’autore, e premio A.F.I al miglior progetto discografico, pubblica all’inizio del 2014 il primo, plurilingue album, Bestiari(o) familiar(e), inciso tra Napoli e Barcellona, dove vive. Lo stesso anno il disco è tra i candidati alla Targa Tenco come miglior esordio e Arena risulta tra i vincitori del concorso Area Sanremo, scelto da una giuria presieduta da Mogol.

Precedentemente era già uscito in Spagna un EP, Autorretrato de ciudad invisible che presenta Arena come una delle proposte più innovative e singolari del panorama musicale catalano.
Per il teatro ha scritto in spagnolo Teorema de la probabilidad total, Hielo e El árbol o las manos abiertas de Celidonia Fuentes, gli ultimi due testi prodotti e messi in scena a Madrid.

In Spagna ha collaborato al disco omaggio a George Moustaki dell’ammiratissima cantante Marina Rossell, è stato interprete principale di (A)murs, spettacolo di musica e danza contemporanea in cartellone per due stagioni al Teatre Versus, e dei dischi della pianista catalana Clara Peya, Tot aquest silenci (2012), Tot aquest soroll (2013) e EsPiral (2014).

Come autore di canzoni interpretate da altri artisti debutta con la cantante tunisina M’Barka Ben Taleb nel suo disco Passion Fruit, per la napoletana Flo, in D’amore e d’altre cose irreversibili, e duetta con il pluripremiato Giovanni Block nella sua Tiempo ’e viento, che anticipa il nuovo disco del cantautore napoletano.
Attualmente è impegnato nell’ultima stesura di un romanzo dedicato alla figura della cantante napoletana Gilda Mignonette, il cui titolo provvisorio è Io sono la canzone.