fatto della stessa materia dei sogni, alexander de large scrive canzoni senza neanche sapere perché lo faccia... di solito i suoi pezzi trattano di sangue o di privazione della libertà, anche se con un tono disinvolto/ironico/trasandato... non fatevi ingannare dal cowboy cinese in foto, egli infatti è solo il suo spirito guida... alexander fuma troppo, a mio avviso. -adl