Cantautore

Sono nato ad Arzignano (provincia di Vicenza) da padre veneto e madre sarda. All'età di 5 anni ho iniziato a studiare pianoforte presso il Centro Didattico Musicale Italiano "G Rossini" di Recoaro Terme (VI), guidato dal M° Elio Bertolini, tra i più grandi fisarmonicisti Italiani. Ho proseguito poi gli studi pianistici presso la scuola civica di musica di Lanusei (Sardegna) e presso insegnanti privati. Dalla passione per il ballo sardo, nata durante gli anni di appartenenza al Gruppo Folk "San Giovanni" di Bari Sardo, nasce la passione per la fisarmonica e il canto in Limba. Esperienza e nozioni dapprima trasmesse dal fisarmonicista ogliastrino Ignazio Lepori e poi maturate attraverso un intenso studio personale e attraverso il confronto con altre realtà musicali e altri professionisti di livello. Una crescita umana e musicale, quella con la fisarmonica, costruita sulle fondamenta degli studi del pianoforte che reputo siano stati basilari nella mia formazione. Posso dire che la mia è stata ed è una crescita continua senza limiti di apprendimento: penso che ogni esperienza musicale possa regalarmi qualcosa in più, ho saputo "rubare" qualcosa (nozioni) ad ogni musicista che ho trovato sulla mia strada.

Un altro pilastro della mia esperienza musicale è senza dubbio la mia appartenenza al Coro polifonico maschile "Ogliastra" diretto dal M° Tonino Arzu. Realtà, questa, di cui vado fierissimo e forse una delle esperienza musicali che più ha lasciato e tuttora lascia un impronta sul mio essere musicista.

L'8 luglio 2012 sono stato il fisarmonicista per il GUINNESS WORLD RECORD "Su Ballu tundu plus mannu e su mundu", evento tenutosi sull'Altopiano di Baunei, promosso dall'Accademia dei Nuraghi, dalla Fondazione Andrea Parodi e dall'Unesco.

L'8 settembre 2012 ho partecipato a Sacile (PN) alla Finale Italiana 2012 del 6th International festival V-accordion contest dell Roland, il festival internazionale della fisarmonica digitale.

Il 9 marzo 2013 ho vinto il concorso del Rotary International "La Pace attraverso il servizio" con il brano inedito "Bentu de Paghe" con la seguente motivazione: Attraverso le note del canto per il ballo, tipico della cultura musicale della nostra tradizione, l'autore porta i temi della pace, solidarietà e rispetto in una prospettiva universale. L'elaborato si evidenzia per l'originalità e per l'opportuna scelta lessicale della terminologia volta a superare le diverse varietà linguistiche del sardo.

Dal 2011 appartengo all'organizzazione dei concerti di Santa Cecilia organizzati a novembre di ogni anno a Bari Sardo dall'Associazione di Volontariato Ogliastra che Vive, e nel 2013 sono stato presentatore dell'evento stesso.
Nel 2014 ho ideato, coordinato e presentato l'evento culturale Sa Die de sa Sardigna,


svoltosi il 28 aprile dello stesso anno a Bari Sardo. Evento avente lo scopo di promuovere la conoscenza della storia e della cultura sarda.
Sempre in occasione di questo evento ho fondato il piccolo Coro Bari Tenoriles (facebook) insieme a una quindicina di ragazze e ragazzi amanti del canto che hanno trovato in questa piccola e nuova realtà uno spazio di svago e crescita musicale. Coro che ho diretto seguendo la mia etica del "crescere insieme", essendo io aperto al continuo confronto musicale con tutti i componenti.
Nell'estate 2014 ho inciso il disco "Bentu de Paghe", con i principali brani da me prodotti fino a quel momento. Lavoro che si lascia alle spalle un bellissimo periodo musicale folk, aprendo nuovi orizzonti con l'ultimo brano "Tintas de Chelu" e anticipando grandi novità di stile.

A settembre 2014 ho preso parte alla trasmissione televisiva "Sardegna Canta" dell'emittente Videolina presentando i brani "Bentu de Paghe" e "Tintas de Chelu".

2015 - Senza rinnegare le sonorità folk per il quale molti mi conoscono, ma aprendomi a nuove mete, sto lavorando al progetto Sonus et Fuedhus, un nuovo progetto artistico di cantautorato, in collaborazione con il chitarrista Jacopo Avogaro.