Video collegato all'album

PERCEZIONI
2014 - Rock, Alternativo
Vai all'album Vai alla recensione Vai alla canzone

Descrizione

Monte di Venere

Il sinuoso movimento del tuo corpo
mi ricorda molto la natura
del mio essere animale
e incattivito sono salvo,
mentre godo e vivo,
molto velocemente,
ma riesco a respirare.

Vivere in simbiosi non ha più significato,
quando nel parlare i tuoi occhi non mi centrano,
prova a ipotizzare una vita sempre insieme,
a te piacciono le vele, a me piacciono le vene.

Imita una rosa, con sfumature viola,
senza le sue spine, io non posso stare.
Imita una rosa, con sfumature viola,
senza le sue spine, io non posso stare ...

Leggere i tuoi gesti spinto con il desiderio
di trovarmi tra le mani
il fiume del tuo sangue
e cercare di provare nuove sensazioni,
forse anche per questo riesco a farmi male.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati