Alunni del Sole - Serenate testo lyric

TESTO

(testo e musica di Paolo Morelli)

Il tuo viso lo cercavo invano o la notte lo sognavo strano una rosa era sul tavolino per i sogni di un arlecchino,

e l'estate e le serenate, che ne sai chi ho amato quella volta,

forse un fiore, forse un'avventura, che ne sai!...

E poi corse fin laggi?
e la paura di vederla,
un bacio dato in fretta e poi
il profumo di una stella,
alzando gli occhi verso il cielo
la paura di un amore,
e una frase - io con te -
- ancora insieme - non Io so,

ma solo te vorrei...

Un'amica e un cielo antico una frase che ora non ti dico fu la prima cosa che imparai, che ne sai...

E poi mi pensi ancora un po?
io ti cercherei negli occhi
e poi ti stringerei le mani
un sorriso e poi che voglia,
e tra la gente ti rincorrerei
e aprendoci le braccia
io ti ritroverei
ancora donna per un po?
io ti ritroverei.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Serenate di Alunni del Sole:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Serenate si trova nell'album Cantilena uscito nel 1980.

---
L'articolo Alunni del Sole - Serenate testo lyric di Alunni del Sole è apparso su Rockit.it il 2003-04-14 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO