Andrea Bocelli - Mattinata testo lyric

TESTO

Ruggero Leoncavallo

L'aurora di bianco vestita
Già l'uscio dischiude al gran sol;
Di già con le rosee sue dita
Carezza de' fiori lo stuol!
Commosso da un fremito arcano
Intorno il creato già par;
E tu non ti desti, ed invano
Mi sto qui dolente a cantar.

Metti anche tu la veste bianca
E schiudi l'uscio al tuo cantor!
Ove non sei la luce manca;
Ove tu sei nasce l'amor.

Commosso da un fremito arcano
Intorno il creato già par;
E tu non ti desti, ed invano
Mi sto qui dolente a cantar.

Ove non sei la luce manca;
Ove tu sei nasce l'amor.


Morning Serenade

Dawn, dressed in white,
already opens the door to broad daylight;
already, with her rosy fingers,
she caresses the multitude of flowers!
All around, creation seems stirred
by a mysterious shiver;
and you do not awaken; and in vain
I stay here, aching to sing.

Put on your white dress too,
and open the door to your minstrel!
Where you are not, sunlight is missing;
where you are love dawns.

All around, creation seems stirred
by a mysterious shiver;
and you do not awaken; and in vain
I stay here, aching to sing.

Where you are not, sunlight is missing;
where you are love dawns.

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Mattinata si trova nell'album Sentimento uscito nel 2001.

---
L'articolo Andrea Bocelli - Mattinata testo lyric di Andrea Bocelli è apparso su Rockit.it il 2017-08-30 11:42:53

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO