Andrea Bruno, cantautore

Classe '96, dapprima batterista, inizio il mio percorso musicale dal vivo nel 2008, entrando a far parte di una big band della quale ancora faccio parte. Nel 2010 entro in un gruppo rock come batterista e corista nel quale milito fino al suo scioglimento nel 2012.
Inizio a prendere lezioni di canto nel 2011 e nel 2013 (anno in cui inizio l'apprendimento della chitarra da autodidatta) entro in un gruppo alternative metal con la quale finisco di collaborare nel 2016, anno in cui inizio lo studio di un nuovo strumento, il pianoforte, e in cui prende vita il mio progetto solista.
In maggio esce "Piccoli Passi", il primo EP grazie al quale partecipo a FIAT Music con Red Ronnie e Fausto Mesolella prima al Jazz Club di Torino (ottobre) e poi allo storico Roxy Bar di Red Ronnie a Bologna (dicembre). In Novembre vengo selezionato per uno stage di 2 giorni con Bungaro, grazie al quale approfondisco ciò che sta dietro la scrittura di una canzone. Nel 2017 sono ospite di Casa Sanremo durante il Festival della canzone italiana con FIAT Music, dove apro i concerti di Marianne Mirage, Fabrizio Moro e Lele. A Ottobre esordisco a "La Soce" di Ciriè con il mio primo spettacolo strutturato dal titolo "L'esigenza": un percorso acustico e intimo nel quale, da solo sul palco, presento canzoni ridotte alla loro essenza. Nel 2018, continuando il percorso dello spettacolo live solo, presento “So What?” in un’unica data. Questo spettacolo segna un punto importante nella mia direzione artistica, includendo per la prima volta la proposta di standard jazz. Nel frattempo scrivo “Quante è grande il mare”: brano interpretato da Martina Giglio che arriva tra i primi 70 su più di 3000 candidati ad Area Sanremo.