cantautore polistrumentista

Andrea Cassetta è un cantautore polistrumentista nato sotto il segno dei PESCI alla fine degli anni '70. Inizia a suonare come autodidatta all'età di 8 anni, con una chitarra e un libretto di accordi di suo nonno scomparso prematuramente.
Nell' aprile 2004 Andrea realizza parte della colonna sonora del film "FATE COME NOI" (vincitore di numerosi festival, tra cui il GIFFONI FILM FESTIVAL 2002 e il GLOBO D'ORO) distribuito da ISTITUTO LUCE in tutti i cinema italiani. Nella pellicola sono presenti 3 suoi brani:
"CLOSED IN A CAGE", " INSIDE YOUR HELL" e "MRS INSANITY" .
Nel Novembre 2009 Andrea stampa il suo primo album autoprodotto "VORREI ESSERE COME TE ". Come descritto nel booklet dell’album si tratta di un DIARIO MUSICALE che raccoglie le sue esperienze dall’adolescenza fino all’età adulta. L'album è interamente scritto, arrangiato e suonato in ogni sua parte (basso, batteria, chitarre e voci) da Andrea. Il disco è subito apprezzato da molte radio locali e web radio che lo mettono in rotazione nel loro palinsesto, ne seguono vari live nei locali Romani per promuovere l'album.

Nel 2011 Andrea Cassetta viene selezionato con il brano "PURE ALCOHOL" per la ZIMBALAM COMPILATION (che raccoglie il meglio delle produzioni emergenti pubblicate tramite zimbalam nell'anno 2011) prodotta dalla SAIFAM e distribuita nella catena Feltrinelli.
Nel 2012 il brano ossigenO2 viene inserito nella compilation FREE TO BE DOWNLOADED edita da Plindo e sponsorizzata dal M.E.I.
A Novembre 2016 vince il premio IN PALCO indetto dall'etichetta PA74.
A Dicembre 2016 viene scelto dai MINISTRI per aprire la loro data al MONK di roma insieme ai Joe victor.
Ad Ottobre 2017 vince il premio compilation di ROCK TARGATO ITALIA aggiudicandosi un posto nella compilation ROCK TARGATO ITALIA 25 insieme ad artisti emergenti ed affermati come OMAR PEDRINI, ZIBBA, BASTARD SONS OF DIONISO e molti altri..
Il 12 Dicembre 2017 esce il suo nuovo album MELODIE IMPOLVERATE, il filo conduttore è il tempo che passa e i cambiamenti che ne conseguono.
L'album è caratterizzato da un sound molto vario come mutevoli sono le emozioni che si provano nel corso della vita.
Tratta temi sociali quali il precariato (Vite a tempo determinato), la transfobia (Daphne), l'intolleranza verso culture diverse (Bataclan night) ma non mancano brani più leggeri come "La prossima estate" o "Zoe", brano dedicato a sua figlia. Il tempo del brano è scandito dal battito cardiaco di Zoe registrato durante un'ecografia in gravidanza.
L'intero album è stato scritto, arrangiato e suonato (sovraincidendo ogni strumento )da ANDREA CASSETTA. Il mastering è a cura di CLAUDIO GIUSSANI (Universal-Sony) presso l'ENERGY MASTERING di Milano