Cantautrice di origini napoletane, Ania Cecilia comincia prestissimo la carriera musicale seguendo il padre, musicista e cantante, in locali e piazze d'Italia.
Intraprende studi di canto all'età di 16 anni, e tra un concorso e un festival, una rock band e l'altra, comincia a scrivere canzoni proprie.

Ha esperienza in Italia e all'estero fino a quando nel 2005 si trasferisce a Milano dove comincia la sua collaborazione col produttore discografico Luca Rustici.

Nel 2006 con la L'n'R productions pubblica il suo primo album dal titolo "Tutto e Niente" , da cui estrapola il primo singolo "Pezzi di vetro" irruendo nel panorama musicale italiano con la sua verve rock. All'album segue promozione radio e tv e un tour invernale nei superclub italiani nel corso del quale ha l’occasione di incontrarsi e duettare con artisti di nota fama tra cui Loredana Bertè .

Ania compone le sue canzoni sia dal punto di vista musicale che autoriale,ed è in questa veste che viene da subito molto apprezzata da addetti al settore e artisti tra cui citiamo: Mina "Alibi", Lee Ryan "Ho te", Mietta "Quanto ci vorrà" "Tra le tue mani e i sogni" "Fotografie" "Che colpa ho", Patty Pravo "La vita è qui" e Giusy Ferreri "Il mio comandamento".

Nel 2008 pubblica il suo secondo lavoro dal titolo "Nuda", prodotto dalla L'n'N productions e distribuito Universal.
L'anno dopo vince il FestivaldiSanremo.it esibendosi sul palco dell'Ariston nella serata finale del festival di Sanremo. In tale occasione riceve la palma d'argento ed anche il premio SIAE per l'originalità ed il contenuto del testo della canzone "Buongiorno Gente" brano che rimane prima in classifica vendite digitali per più di 4 settimane.

Nel 2009 quindi viene ristampato l'album "Nuda" allegando però il singolo sanremese "Buongiorno Gente", con buon riscontro di vendite.
Nello stesso anno Ania Cecilia diventa testimonial di Amnesty International e riceve il premio al "Roma videoclip Festival" come miglior videoclip per il sociale con la sua canzone "Cambiami il destino".
Nello stesso anno intraprende un tour teatrale si esibendosi tra l'altro al teatro Masini di Faenza, con una versione acustica pianoforte e voce di alcuni suoi brani e al teatro Bellini di Napoli ospite
dello spettacolo teatrale"Dignità autonome di prostituzione" del regista Luciano Melchionna.

Nel 2011 scrive "Guardami", colonna sonora del film di Maurizio Casagrande "Una donna per la vita",nei cinema italiani a settembre 2012 e vi partecipa anche in veste di attrice.

Nell'autunno del 2012 dopo tre anni di silenzio e composizione, Ania ritorna con un nuovo album dal titolo "Romantick Cinema"ricco di novità sonore ed originalità di scrittura.

A novembre 2013 Ania Cecilia duetta con Massimo Ranieri nel brano “Sfumature” contenuto nell’ultimo disco di Ranieri, intitolato “Senza ‘na ragione”.

A maggio 2014 esce nelle radio il nuovo singolo "Millecinquecento euro al mese" prodotto da Luca Rustici per L'n'R productions con distribuzione Universal. Il singolo è il primo estratto dal nuovo lavoro che uscirà dopo l'estate per L'n'R productions.