Una formazione originale, capace di abbracciare esperienze e generi artistici anche molto diversi: ritmi e sonorità di tutti i Sud del mondo.

Dalla loro fondazione a oggi, la sfida delle Muse del Mediterraneo è quella di affermarsi sulla scena della musica popolare con una composizione composta principalmente da giovani donne, accompagnate dall’esperienza del maestro Antonio Grosso.

Il progetto si concentra nello studio della pizzica salentina e della tarantella calabrese e può vantare un lungo e ammirato tour che ha attraversato l’Australia.