Gli Artemista si formano nel 2002 con il comune obiettivo di trovare un suono personale e autentico attingendo, con mente aperta, al rock, al funk, all'elettronica, al pop. Scrivono brani in italiano, ispirandosi a realtà, ansie e malesseri tangibili, attuali. Gli Artemista fotografano ciò che vedono intorno: la stasi, le illusioni metropolitane, il virtuale che si innesta nel quotidiano e sembrano quasi proporre, musicalmente, una medicina al male collettivo: il movimento. La proposta musicale degli Artemista, seppure intervallata da momenti intimi e riflessivi, è ricca di groove e di variazioni ritmico-melodiche che invitano a scuotersi di dosso malinconie e torpori.

La storia degli Artemista muove i primi passi con il primo EP "Aria EP" (2005), un'intensa attività live in club, festival, numerosi concorsi (fra cui Arezzo Wave, Red Bull Tour Bus, Nokia Trends Lab, Heineken Jammin' Festival Contest) condividendo il palco con artisti della scena underground italiana come Rezophonic, L'aura, Deasonika, Marta Sui Tubi, Miura, Il Genio, Julie's Haircut, No More Dolls, Magazine Du Kakao, Fuzz Fuzz Machine, Park Avenue.

Nel 2009 gli Artemista entrano in studio per le prime registrazioni dei brani che comporranno il secondo EP "Decriptazione 36%", collaborando, per le parti elettroniche con Gionata Bettini (Deasonika, Eva Poles, La Phorma). Nel frattempo realizzano il primo videoclip per "Come oro nelle mie mani" a cui partecipa l'attore comico Luigi Luciano –alias Bip Bip Ballerina– della crew di Mariottide.
Vincitori del Nokia Trends Lab con il brano "Come oro nelle mie mani", che viene inserito in una compilation scaricabile da Nokia Music Store, nel 2010 si esibiscono, con il brano "Servi di un sistema", nella stazione metropolitana milanese MM Duomo, nell'ambito della manifestazione LiveMI organizzata dal Comune di Milano con la direzione artistica di Red Ronnie (il brano compare sulla compilation "LiveMI vol.2").
Successivamente gli Artemista superano, su oltre 3000 band partecipanti, le prime selezioni e le finali del concorso che Rock TV rivolge alle band emergenti e suonano, il 4 luglio 2010, nientemeno che all'Heineken Jammin' Festival prima di Green Day, 30 Seconds To Mars, Editors e altri grandi artisti italiani ed internazionali proponendo al pubblico di Mestre 4 brani, fra cui 2 inediti.

A fine 2011, gli Artemista ultimano registrazioni, mix e mastering del loro primo full lenght: "Vivere Immobile" 14 tracce inedite di rock in italiano, contaminato ed orecchiabile. "Vivere Immobile" uscirà il 7 Febbraio 2012 con l'indipendente Zeta Factory/Venus distribuzione e sarà anticipato - RadioDate il 10/01/12 – dal singolo/videoclip "Fantasma".

Ultimi articoli su Artemista