25 aprile: 8 canzoni per resistere ancora

Sono passati 75 anni dal giorno in cui tutto cambiò, ma la parola "Liberazione", pur in tutt'altro contesto, è sempre più decisiva
24/04/2020 10:30

Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire.

Queste furono le parole pronunciate da Sandro Pertini nel 1945 durante l'insurrezione di Milano a seguito dei vari eventi di liberazione dal nazifascismo che avevano toccato pochi giorni prima città come Bologna, il 21 aprile, Genova il 23 e qualche giorno dopo anche Venezia, il 28 aprile. 

Il 25 aprile deve essere ricordato, oggi che sono passati 75 anni e ogni giorno, anche e soprattutto in questo periodo in cui le parole "resistenza" e "liberazione" sono, in tutt'altri contesti e con tutt'altri orizzonti, così presenti nella nostra testa e spesso anche sulla nostra bocca.  Anche la musica italiana (e non solo) ha sentito nel corso della sua storia l'esigenza di ricordare quel momento, di raccontarlo con verità e rispetto verso una data tanto cruciale e significativa per la storia italiana. Ecco alcune delle canzoni simbolo della Liberazione italiana, ed ecco perchè non smetterà mai di essere una grande festa. 

Un anno usciva una rivisitazione della canzone più simbolica della Resistenza, Bella Ciao, a interpretarla erano i Marlene Kuntz assieme a Skin.

Estratto dall'album il Testamento di Andrea Appino, primo disco solista del frontman degli Zen Circus. Era il 2013.  

Spartiti è il duo composto da Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò e Max Collini degli Offlaga Disco Pax, che assieme raccontano la storia delle due tedesce Ida e Augusta di Gombio, che salvarono l'intero paese di Reggio Emilia da una strage: la loro storia è stata riscoperta proprio negli ultimi anni.

L'album è Dall'Impero alle Tenebre del 2007, loro sono Il Teatro degli Orrori: la canzone si intitola Compagna Teresa e recita "prendimi per mano, noi cambieremo il mondo come vuoi, cambieremo vita, libera e felice,dimmi dove e quando,io ci sarò".

Materiale Resitente è il titolo di una raccolta di brani di vari artisti, uscita in occasione del cinquantesimo anniversario della Liberazione; questa raccolta uscì nel 1995 e oltre a canzoni inedite ci sono una serie di canti partigiani reinterpretati da gruppi contemporanei (di quegli anni). 

Nel 2016 Motta pubblicò La fine dei Vent'anni, e nel disco c'è anche questa traccia, una canzone dedicata alla sua famiglia e ai valori con cui è stato cresciuto. 

Anche in questo caso si racconta una storia realmente accaduta: il mittente della missiva è un personaggio noto alla Resistenza italiana, il Colonnello Valerio, alias Walter Audisio, l'esecutore materiale della fucilazione di Benito Mussolini. Giorgio Canali racconta come andarono le cose, e come sarebbero dovute andare...

Anche quando la nazionalità è diversa il concetto rimane lo stesso, questo brano è tratto dall'album  pubblicato nel 1992 dagli Sonic Youth, letteralmente tradotto in "i giovani contro il fascismo".

 

Viva la Liberazione, viva la Libertà.

 

 

---
L'articolo 25 aprile: 8 canzoni per resistere ancora di Chiara Lauretani è apparso su Rockit.it il 24/04/2020 10:30

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Leggi anche
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani