Flamingo, la nostra cura al mal di Giappone

"Rose" è l'ultimo singolo del duo milanese formato da Giacomo Carlone e Lavinia Siardi. Che dopo gli anni del Sol Levante, portano il loro post-rock da noi
16/01/2020 16:12

Flamingo nasce dall'incontro tra Lavinia Siardi (chitarra e voce) e Giacomo Carlone (batteria) durante la tournée del 2015 per la presentazione del primo EP di Lavinia.

La loro storia porta con sè anche un pezzetto di Oriente: dopo due anni in cui Lavinia vive in Giappone, i due si ritrovano a Milano e continuano il progetto andando a registrare l’album Komorebi (che significa “luce che filtra tra le foglie degli alberi”), in uscita il 28 febbraio 2020, con cui nasce anche la collaborazione con l’etichetta WWNBB Collective.

Dopo il primo singolo estratto Mother hanno pubblicato anche Rose di cui ci presentano il videoclip in anteprima oggi. 

Non fatevi ingannare dall'immagine di un fennicottero rosa perché i Flamingo si apprestano a presentare un live dalle forti influenze shoegaze e post-rock, alternando istanti sospesi e riverberati a momenti estremamente violenti, in cui la sezione ritmica diventa protagonista. Lavinia racconta così la nascita di questo ultimo singolo: 

"Rose è il primo pezzo su cui abbiamo lavorato al mio rientro dal Giappone. Quando l'ho scritto, pochi mesi dopo il mio arrivo a Tokyo, nella mia testa immaginavo per la prima volta non una storia raccontata con la chitarra acustica, ma un power trio in azione. Avevo bisogno di dare una struttura e un suono a un'esigenza del tutto non musicale: riuscire a sfogarmi e a urlare in un paese spesso circondato da un silenzio irreale e poco accogliente. Quando siamo entrati in sala prove per la prima volta è successa la magia: improvvisamente è stato come se il pezzo fosse stato scritto assieme e tutt'ora nei momenti di stallo o scarsa ispirazione riprendiamo in mano il brano, quasi fosse diventato un mantra curativo che ci aiuta a riallinearci nel suonare insieme".

La regia e la fotografia è a cura di Lilia Carlone che del video racconta: 

"Questo singolo è la rappresentazione visiva di come si vive la speranza del ritorno di qualcuno che per un motivo ignoto non arriverà mai. Ho deciso di raccontare quest'attesa all'interno delle mura di un luogo-non luogo che sembra essere anch'esso sospeso nel tempo e nello spazio, quasi a fare da cornice allo stato interiore che ho voluto indagare con questo video."

---
L'articolo Flamingo, la nostra cura al mal di Giappone di Chiara Lauretani è apparso su Rockit.it il 16/01/2020 16:12

Tag: anteprima

Pagine: Flamingo

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati